Juve ko, Landucci: 'Rabbia tifosi giusta, testa bassa e pedalare. Rosso Di Maria? Izzo usa queste tattiche, ci è cascato...'

La Juventus crolla a Monza, al termine della partita Marco Landucci, vice di Massimiliano Allegri (oggi squalificato), ha commentato a Dazn: "Dominio territoriale, bisogna fare meglio. L'espulsione ha chiaramente condizionato la partita. Di Maria è stato tartassato, Izzo lo conosciamo e usa queste tattiche. Lui ha reagito e mi dicono che l'espulsione sia stata giusta, non l'ho vista. Nel secondo tempo abbiamo avuto qualche palla per fare gol, ma bisogna chiacchierare poco e fare fatti. Mercoledì abbiamo preso una brutta botta, ma le scuse non servono: bisogna stare zitti e pedalare".

LA RABBIA DEI TIFOSI - "Da dove si riparte? Solo con il lavoro. Non siamo contenti, nessuno, è un momento difficile. Non sono contenti i tifosi, ma neanche noi. Per uscire da queste situazioni c'è solo il lavoro, bisogna fare meglio. Facciamo buone parti di gara, poi smettiamo. Bisogna solo lavorare e iniziare a fare meglio tutti quanti: allenatore, staff... Bisogna remare tutti dalla stessa parte".

CONFRONTO CON ALLEGRI - "Non può entrare negli spogliatoi perché è squalificato, non l'ho ancora visto".

GRUPPO - "E' sempre stato sano, non ci sono problemi con nessuno. Chiaramente quando mancano 4-5 giocatori importanti si sente ma non deve essere una scusa. Quando perdi non c'è da trovare scuse, c'è da mettere la testa su e fare meglio. E' l'unica cosa che conta: fare fatti, le parole non servono".

PROBLEMI DIFFICILI DA RISOLVERE - "I problemi sono risolvibili, bisogna fare meglio e sono convinto che lo faremo. Non voglio essere ripetitivo, ma stasera non possiamo dire altrimenti. Dobbiamo fare meglio tutti, non ci arrendiamo. Le partite vanno avanti, bisogna giocare e prepararci benissimo per le prossime. Oggi sembra tutto nero, bisogna ritrovare l'azzurro. I giocatori contestati dai tifosi? Quando perdi è giusto che i tifosi contestino, bisogna star zitti e lavorare. E' normale ala Juve, bisogna fare meglio".

SQUADRA PASSIVA? - "La sosta aiuta? Secondo me sarebbe stato meglio giocare subito, ma non è possibile. La squadra ma non solo, tutti noi bisogna fare meglio: si vince e si perde tutti insieme, siamo tutti sulla stessa barca e bisogna venirne fuori".