Juve, la paura: Dybala a zero all'Inter nel 2022, Marotta osserva e ci pensa

Gianluca Minchiotti
·2 minuto per la lettura

Fra la Juventus e Paulo Dybala ormai è guerra fredda. Dopo le difficoltà per il rinnovo del contratto, con una trattativa in fase di stallo ormai da mesi, è arrivato anche il caso della festa proibita a casa McKennie a complicare una situazione già deteriorata. Per il momento, per l'argentino ci sono una multa e l'esclusione dalla squadra per il derby, mentre il futuro si preannuncia a tinte fosche. E vedremo per chi.

STALLO - Come vi abbiamo raccontato, a poco più di un anno dalla scadenza del contratto del numero 10, la Juve ora inizia davvero a temere di perdere Dybala senza incassare un euro, dopo il 30 giugno del 2022. E se a timore aggiungiamo timore, per la dirigenza bianconera c'è anche uno spauracchio che risponde al nome di Beppe Marotta, l'ad dell'Inter specialista nei colpi a costo zero (da Pirlo a Pogba).

PERICOLO INTER - Marotta è l'uomo che nel giugno del 2015 investì una somma importante, 32 milioni di euro più 8 di bonus, per portare l'allora 21enne Dybala alla Juventus, un investimento che nel corso di questi anni (a parte la stagione in corso) è stato ampiamente ripagato sul campo della Joya. Ora Marotta osserva dalla sponda nerazzurra la situazione che si sta creando in casa Juve, come tanti altri operatori di mercato, e pensa a un colpo che, per la Juve, potrebbe avere il sapore amaro di una doppia beffa.

ALLERTA JUVE - Sul fronte Juve, è chiaro che verrà fatto di tutto per evitare di arrivare all'inizio della prossima stagione con il classe 1993 in scadenza, per scongiurare qualsiasi rischio. Paratici e Nedved cercheranno di venderlo, e questa è la prima ipotesi (e in quel caso bisognerà vedere quale sarà la volontà del giocatore), oppure proveranno a riaprire la trattativa per il rinnovo. Tutto pur di scongiurare anche solo la minima possibilità di un'ipotesi Inter, ad oggi improbabile ma non impossibile.