Juve, Marchisio attacca: 'Allegri? Non vorrei si aspettasse la sosta per cambiare. Vlahovic non è cresciuto'

Non si placa la bufera sulla Juventus dopo la sconfitta di Monza e a rincarare la dose ci pensa Claudio Marchisio. Il 'Principino', bandiera bianconera, ha attaccato alla Domenica Sportiva: "Il problema non è la Juve che perde, si può perdere. Tu perdi col Monza senza mai tirare: c’è uno scollamento tra squadra, allenatore e società, si vede dalle dichiarazioni. Con una rosa importante, anche in 10 te la giochi: questa Juve non riesce a giocare, è preoccupante. In passato è capitato di fare settimi posti, non ho mai sentito dire 'è preoccupante', Bonucci lo ha detto. Poi ci sono Vlahovic, Di Maria… Vlahovic non è più cresciuto da quando è arrivato".

ALLEGRI - A domanda sul futuro di Massimiliano Allegri, Marchisio spiega: "Adesso non sono dentro la Juve, mi auguro che risolvano tra loro. Il campionato è a due tappe, non vorrei si aspettasse la pausa per cambiare allenatore. Una situazione molto delicata. Allegri è tornato in un momento con il Covid, tanti costi, arriva con un contratto oneroso che ti vincola, scelte fatti negli anni. Un errore dopo l’altro e ora si vede questo. Da inizio anno la squadra non sta crescendo. Cambiare? Non é semplice, chi puoi inserire adesso in questo contesto?".

IL ROSSO A DI MARIA - "Un altro segnale che rispecchia quello che succede. In un momento così uno della sua esperienza se fa un errore così mette a rischio la squadra".