Juve, Mendes vola a Torino: vertice per il futuro di Ronaldo

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Ore caldissime per il futuro di Cristiano Ronaldo, a Torino è arrivato Jorge Mendes. Un blitz repentino e improvviso quello del potente procuratore, che nel pomeriggio è atterrato con un volo privato nel capoluogo piemontese per poi avere un lungo vertice con il proprio assistito e fare il punto della situazione, soprattutto dopo i contatti avuti con il Manchester City.

LA SITUAZIONE - Il messaggio con cui Harry Kane si è chiamato fuori dal mercato ha aperto spiragli per CR7 al City, che però ha posto delle condizioni per poter pensare di portare il portoghese alla corte di Guardiola: l'intenzione degli inglesi è quella di avere Ronaldo gratis, senza dover versare soldi cash nelle casse della Juventus, che invece vorrebbe incassare circa 25 milioni di euro per il cartellino dell'ex Real Madrid; a questo si aggiunge che il City dovrebbe prima sbloccare una grande cessione, con il nome di Raheem Sterling che resta sulla lista. Resta però viva la possibilità di ragionare su uno scambio che preveda altri profili (ad esempio Bernardo Silva o Gabriel Jesus, gradito ad Allegri). Sullo sfondo resta anche il PSG, nel pieno della guerra con il Real Madrid per Kylian Mbappé, anche se per i parigini Ronaldo è uno dei candidati nel pool per la successione del francese (in corsa eventualmente anche Lewandowski, Richarlison, Kean e Coman). Serve il giusto incastro a pochi giorni da mercato, la Juve attende una proposta ancora non arrivata sulla scrivania di Cherubini, ma il blitz di Mendes a Torino conferma che il futuro di Ronaldo è ancora tutto da scrivere.

Segui la Serie A TIM su DAZN. Attiva ora

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli