Juve, messaggi da Gnabry: su Insta con il cappellino dei bianconeri. E il Bayern aspetta una risposta per il rinnovo…

Indizio premonitore o semplice défaillance? Serge Gnabry ha pubblicato sul suo profilo Instagram una foto in cui indossa un cappellino della Juve. E quest’immagine, unita alle difficoltà per il suo rinnovo con il Bayern, sta già facendo sognare i tifosi bianconeri.

LA FOTO - Nell’epoca degli indizi social e del calciomercato h24, quella del tedesco è una foto che fa comunque riflettere. Di certo i dirigenti bavaresi non saranno stati felici di vedere un proprio giocatore indossare il logo di un’altra squadra, e per giunta in pieno calciomercato. Quello che sfoggia Gnabry è un’edizione speciale realizzata dallo sponsor tecnico del club torinese in collaborazione con una società di skateboard. Un pezzo da collezione che ha attirato l’attenzione del giocatore. Ma si tratta solo di moda oppure sotto c’è altro?

A SCADENZA - Ciò che fa riflettere è infatti la situazione contrattuale dell’ex Arsenal. Gnabry ha un accordo con i tedeschi fino al 2023 ma la sua posizione è tutt’altro che chiara, tanto che nelle ultime settimane sono circolate alcune voci che lo vedevano diretto verso altri lidi. E alcune di esse lo spingevano anche verso la Juventus. A 26 anni, dopo 4 stagioni in Baviera, Gnabry sembrerebbe intenzionato a cambiare aria. A un anno dalla scadenza del suo contratto, non ha ancora accettato l'offerta del rinnovo con la squadra di Nagelsmann. E, come riportato dalla Bild, si tratta di un’offerta competitiva. Qualora Serge dovesse restare di questa opinione, Kahn e Salihamidzic si troverebbero spalle al muro. Le strade sarebbero due: portarlo a scadenza o venderlo quest’estate per non perderlo a zero.

PAUSA - Gnabry si è preso del tempo. Come riportato dalla Bild, ha fatto sapere alla sua squadra che deciderà del proprio futuro solo dopo le vacanze. L’offerta di rinnovo è sul tavolo, ma scivoloni come questo potrebbero spingere la dirigenza bavarese a velocizzare una sua eventuale cessione. La Juve è alla finestra, d’altronde il cappellino ce l’ha già. Gli manca solo la maglia bianconera, e, nel caso, a Torino una per lui sarebbe già pronta.    

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli