Juve, non sarà un Napoli-bis: il piano di Allegri per la Roma

·1 minuto per la lettura

Al lavoro, pensando alla Roma. Un mese fa, alla prima pausa nazionali della stagione, la Juve salutava 17 giocatori e li lasciava partire per i rispettivi ritiri; in queste ore sono 16 quelli che hanno lasciato la Continassa per raggiungere le selezioni qua e là nel mondo, ma il centro di allenamento bianconero non è più deserto come un mese fa. Rispetto a inizio settembre ci sono quei giocatori rimasti per superare gli infortuni o recuperare la forma fisica: da Dybala (elongazione alla coscia sinistra) a Kaio Jorge e Arthur. Presente anche Alvaro Morata, alle prese con una lesione muscolare.

PIANO - A loro si aggiungono Perin, Pinsoglio, De Sciglio, Rugani e Luca Pellegrini, più i giovani. in attesa del rientro dei Nazionali. Allegri non vuole rinunciare a Danilo, Alex Sandro, Cuadrado e Bentancur contro la Roma (domenica 17 alle 20.45) e - secondo ilbianconero.com - il piano è chiaro. Saranno in campo nella notte tra giovedì e venerdì per l’ultima gara e sono attesi 36 ore prima del big match, con McKennie che potrebbe rientrare anche prima. In più c’è il vantaggio che si gioca a Torino. Molto prima arriveranno i 6 azzurri e Rabiot, che concluderanno la Nations League e saranno a disposizione fin da martedì. Kulusevski e Szczesny saranno in campo martedì sera con la Svezia e la Polonia, mentre De Ligt e Ramsey finiranno un giorno prima.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli