Juve, obiettivo vendere Rabiot: spunta il Newcastle. Sarebbe un affare per tutti

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Qualcosa si muove per quanto riguarda il mercato della Juventus per il settore di centrocampo. Vi abbiamo raccontato del crescente interesse per Aurelien Tchouameni, centrocampista del Monaco e della nazionale e obiettivo numero uno dei bianconeri, nonché dell'occasione Donny van de Beek, il cui agente ha avuto contatti con il ds della Juve, Federico Cherubini.

IN PARTENZA - L'altra faccia della medaglia riguarda le cessioni, perché una cosa è certa: prima di comprare, la Juventus deve vendere. E a centrocampo, fatti salvi (per motivi diversi) Locatelli, Bentancur e Arthur, per quanto riguarda gli altri c'è solo l'imbarazzo della scelta, alla voce 'possibili partenti'. Si va da Ramsey a McKenny, per finire con Rabiot (e senza dimenticare gli esterni Kulusevski e Bernardeschi).

RABIOT PIACE IN PREMIER - Soffermandoci su Adrien Rabiot, si registra l'interesse del nuovo Newcastle, che si sta per affacciare sul mercato come nuova possibile superpotenza e che già da gennaio potrebbe iniziare a fare incetta di nuovi acquisti. Fra i tanti giocatori nel mirino dei Magpies c'è anche il classe 1995 ex Paris Saint Germain, ora alle prese con il Covid. Rabiot a Torino non ha mai convinto, fra prestazioni alterne, infortuni e una personalità che fatica a imporsi. Con quel fisico e con quella tecnica, si dice, dovrebbe fare sfracelli, ma quel momento non arriva mai, mentre si avvicina la fine del suo contratto con la Juve. In scadenza a giugno 2023, Rabiot a gennaio o a giugno potrebbe rappresentare una piccola plusvalenza per i bianconeri (arrivò a Torino nel 2019 a parametro zero), oltre che un risparmio, in caso di partenza, relativo al venir meno dell'ingaggio di 7 milioni annui che percepisce. Dal punto di vista tecnico, c'è da dire che se la Juve a gennaio riuscisse a regalare ad Allegri uno fra Tchouameni e Van de Beek, Rabiot perderebbe un posto quasi fisso che ora nella Juve ha soprattutto per mancanza di alternative. Insomma, una cessione sarebbe un affare per tutti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli