Juve piccola con le piccole: spunta un dato preoccupante! Non accadeva da 16 anni

Francesco Manno
·1 minuto per la lettura

Gli scudetti si vincono battendo soprattutto le squadre piccole. Lo sa benissimo la Juventus che, negli ultimi 9 anni, ha collezionato tantissimi successi contro squadra di medio-basso livello. I competitor dei bianconeri si sono invece spesso fatti fermare da formazioni sulla carta decisamente più deboli. Quest’anno, però, le cose sembrano cambiate. Con Crotone e Benevento, due squadre neopromosse, la Juventus ha conquistato complessivamente solo due punti. Non accadeva in Serie A da 16 anni.

Federico Bernardeschi | MIGUEL MEDINA/Getty Images
Federico Bernardeschi | MIGUEL MEDINA/Getty Images

Squadre che, come sottolinea l'edizione odierna della Gazzetta dello Sport, appena arrivate dalla serie cadetta, sfruttando una buona organizzazione di gioco, hanno saputo fermare la Juventus. Un dato inaccettabile per la formazione di Andrea Pirlo. Un doppio passo falso nel girone d’andata contro le neopromosse si è verificato, se si fa riferimento a terzo millennio, solo nelle stagioni 2000/2001, 2004/2005 e 2006/2007. Nel primo caso arrivarono 4 squadre dalla B, nel secondo 6, il terzo fu caratterizzato dal post calciopoli con 4 promozioni dalla Serie C. Da quando in A arrivano tre squadre, la Juventus non è mai stata fermata da due neopromosse nel girone di andata.

Andrea Pirlo | DeFodi Images/Getty Images
Andrea Pirlo | DeFodi Images/Getty Images

La Juventus sta perdendo troppi punti contro squadre decisamente più deboli. L'unico aspetto positivo è che, almeno per il girone di andata, il problema delle neopromosse è finito. Andrea Pirlo dovrà lavorare soprattutto sull'aspetto psicologico dei suoi calciatori. Il Maestro dovrà insegnare loro a non sottovalutare nessun avversario, anche se viene dalla cadetteria.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.