Juve, Pirlo: "Abbiamo avuto paura dell'Inter, non siamo scesi in campo. Atteggiamento sbagliato sin dall'inizio"

Antonio Parrotto
·2 minuto per la lettura

Andrea Pirlo, allenatore della Juventus, ha parlato ai microfoni di Sky Sport commentando la sconfitta odierna dei bianconeri in casa dell'Inter. Ecco le parole del tecnico della Vecchia Signora sulla sconfitta di San Siro.

E' stata una brutta prova.

"Abbiamo sbagliato l'atteggiamento sin dall'inizio e quando in queste gare non hai rabbia e determinazione per vincere i duelli diventa difficile. Non siamo scesi in campo. Quando sei passivo e non hai questa rabbia vai incontro a queste partite".

Perché?

"Siamo stati timorosi, ci siamo abbassati, avevamo paura del gioco offensivo dell'Inter e nella testa abbiamo pensato alla fase difensiva e in maniera nemmeno troppo aggressiva".

E' la tua serata più brutta da quando alleni?

"E' una brutta sconfitta, non ce l'aspettavamo, non potevamo fare una gara peggiore di questa ma dobbiamo rialzare la testa perché mercoledì c'è una finale".

Sei molto arrabbiato.

"In queste gare devi mettere la stessa voglia degli altri, poi le qualità dei singoli vengono a parte. La foga agonistica va messa alla pari e non l'abbiamo messa sin dall'inizio e il risultato è questo".

Ronaldo partita sulla destra?

"No, non abbiamo provato questa situazione, lui si muove su tutto il fronte e ha provato a trovare più spazio da quella parte. Avevamo preparato la gara stando attenta sugli inserimenti delle mezzali e i gol sono venuti da lì ma se li fai crossare con calma e non segui gli inserimenti poi tutto diventa difficile".

Andrea Pirlo | Jonathan Moscrop/Getty Images
Andrea Pirlo | Jonathan Moscrop/Getty Images

Uscite ridimensionati?

"No, è un passo falso contro una squadra importante. In un lungo percorso capita di avere dei passi falsi, questo atteggiamento a una squadra come la Juve non può capitare perché doveva venire a San Siro con una certa ambizione, abbiamo pensato alle loro giocate e non a fare le nostre".

Qual era l'idea per attaccare la difesa dell'Inter?

"Siamo stati troppo lenti nel far girare la palla e l'abbiamo fatta girare con i difensori ma dovevamo girarla con i centrocampisti per fare l'uno contro uno con Chiesa e l'inserimento di Ramsey tra le linee ma se giri da dietro loro fanno presto a sistemarsi. Siamo passati poco dai centrocampisti, abbiamo trovato pochi passaggi filtranti alle spalle dei centrocampisti e il gioco è diventato troppo lento".

Abbiamo sbagliato tutti o hanno sbagliato loro?

"In primis sbaglia l'allenatore perché dà le indicazioni e mi prendo le mie responsabilità perché non abbiamo fatto quanto preparato. Abbiamo preparato una buona fase difensiva ma siamo stati disordinati".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juve e della Serie A.