Juve, Ramsey resta in Inghilterra: il Newcastle non convince e un bonus per l'agente lo trattiene a Torino

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Aaron Ramsey
    Aaron Ramsey
    LiveOggiDomanivs--|

48 ore per trovare una nuova squadra. La Juventus ha concesso un permesso di due giorni ad Aaron Ramsey, per consentirgli di cercare una nuova sistemazione in Inghilterra: il centrocampista classe 1990, ormai ospite indesiderato a Torino dopo due anni e mezzo di delusioni e problemi fisici che ne hanno condizionato pesantemente il rendimento, non ha mai fatto mistero di voler tornare a giocare in Premier League, con la speranza di ricominciare a vivere i fasti dei tempi dell'Arsenal o, per restare più all'attualità, la concretezza e il cinismo di quando indossa la maglia della nazionale gallese.

GUARDA ANCHE - Allegri duro: "Non ho nulla da chiarire con Ramsey"

IL NEWCASTLE NON CONVINCE - Altri due giorni, fino a mercoledì. concessi da parte del club bianconero per cercare di concludere un accordo, che al momento però appare una chimera: il Newcastle intrigava ma non convince, nonostante i progetti faraonici per il futuro. Il serio rischio è quello di dover ripartire dalla Championship nella prossima stagione e a 32 anni Ramsey non può permettersi di perderne uno per risalire in Premier League, nonostante i progetti dei Magpies con la nuova proprietà siano sicuramente grandiosi. 

LO STIPENDIO E IL BONUS PER L'AGENTE: OSTACOLI ALL'ADDIO - Inoltre un'altra situazione di mercato frena l'addio del gallese alla Mole Antonelliana, oltre ai 7 milioni di euro netti di stipendio con un contratto che durerà fino al 30 giugno 2023, garantendogli altri 10.5 milioni di euro di fisso da parte della Vecchia Signora: il suo agente Baldwin, al contrario di quanto avviene per quasi tutti i procuratori del mondo al giorno d'oggi, ha contrattato un bonus da parte dei bianconeri per la permanenza del suo assistito a Torino, che quindi lo frena dalla necessità di ricerca di un nuovo club, anche solo per questioni economiche. L'eventuale commissione infatti lo avrebbe ingolosito, ma anche senza trasferimenti il riconoscimento economico arriverà. Tutto sembra dunque remare contro la voglia della Juventus di liberarsi del pesante ingaggio percepito dall'ex Arsenal: 48 ore rischiano proprio di non bastare, 

@AleDigio89

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli