Juve, respinta l'offerta dell'Empoli per Rugani: i dettagli

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

È Daniele Rugani il primo nome sulla lista dell’Empoli per sostituire Mattia Viti. In questi giorni il ds Accardi r il presidente Corsi hanno chiuso la cessione del classe 2002 al Nizza per 13 milioni più 2 di bonus, e per rimpiazzarlo vorrebbero riportare Rugani in Toscana.

L'OFFERTA - La prima offerta è stata rifiutata dalla Juventus: un prestito con l’Empoli che sarebbe stato disposto a pagare un milione di euro di stipendio al giocatore (circa un terzo dell’ingaggio totale). Niente da fare, i bianconeri hanno respinto la proposta e ora gli azzurri stanno valutando se rilanciare migliorando l’offerta o virare su altri obiettivi.

IN DIFESA - La Juventus è stata chiara: se non entra nessun difensore, non ne escono. Lì dietro sono in quattro più uno: Bonucci e Bremer i titolari, dietro di loro Gatti e Rugani oltre a Danilo che può giocare sia a destra che al centro (ma è adattabile anche in mezzo al campo). Per questo al momento Rugani è stato bloccato nonostante ci siano interessi anche da parte di altri club.

MOSSE EMPOLI - Se dovesse decidere di andare su altri profili, l’Empoli cercherà un centrale che possa giocare anche a sinistra, dove al momento ci sono Cacace e Parisi (altro prodotto del vivaio che piace molto al Nizza, ma difficilmente andrà via in questo mercato). Entrambi sono terzini di spinta, Zanetti però vorrebbe anche un difensore che possa rimanere più bloccato in quella zona di campo. Lavori in corso anche in attacco, dove sono arrivati Destro e Satriano - oltre al giovane Ekong già in rosa - ma il club è alla ricerca di altre due punte per allargare il reparto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli