Juve, retroscena Pogba: da tempo aveva un problema al ginocchio. Ora un colpo a centrocampo diventa la priorità

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

La Juve perderà per lungo tempo Paul Pogba. Il centrocampista francese, il super-colpo del mercato estivo bianconero, si è fermato nel corso della tournée negli Stati Uniti per colpa del menisco laterale del ginocchio destro che ha fatto crack. E con il passare dei giorni si fa sempre più probabile la necessità di un'operazione che, inevitabilmente, prolungherà sia i tempi di recupero che il percorso riabilitativo per tornare al 100%.

IL RETROSCENA - Secondo quanto filtra dal ritiro della Loyola Marymouth University a Los Angeles in California il problema accusato da Pogba non è estemporaneo, ma il frutto di un'aggravarsi, fino alla rottura, di una tensione all'articolazione che il centrocampista francese si porta dietro da tanto tempo, e che già nel corso degli ultimi due anni al Manchester United era la causa di molti dei suoi problemi muscolari. Di fatto l'intervento chirurgico diventa quasi obbligatorio proprio per cercare di sistemare, una volta per tutte, questa situazione. Un mese di stop nel migliore dei casi, due se si vorranno fare le cose con molta calma. La prognosi, se l'intervento andrà tutto liscio, non potrà discostarsi di tanto da queste tempistiche.

IL COLPO A CENTROCAMPO - Ed è per questo che, se già un paio di giorni fa, nel momento del suo stop in allenamento, la Juventus aveva pensato di accelerare nel progetto di rivoluzione del centrocampo (due addii, forse tre fra Ramsey, Arthur e uno fra Rabiot, McKennie e Zakaria e poi l'ultimo innesto), ora le priorità si sono invertite con l'innesto di un altro giocatore nel più breve tempo possibile che diventa la priorità. Il nome caldo rimane quello di Leandro Paredes, schierabile da regista e da mezzala, al pari di Locatelli, ma per l'accelerata c'è ancora distanza fra i 20 milioni chiesti dal PSG e la proposta di un prestito con diritto/obbligo di riscatto a 10+bonus dei bianconeri.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli