Juve-Samp, le pagelle di CM: Dybala tutto in venti minuti, poi ci pensa Locatelli. Bernardeschi flop. Bene Candreva

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·3 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Juventus-Sampdoria 3-2

Juventus

Perin 6: anche con lui procede la striscia di gol subiti in campionato, sui gol resta a guardare ma forse poteva fare nulla di più

Cuadrado 5,5: il secondo gol della Samp nasce da una sua palla persa, in precedenza anche un brutto giallo. Stranamente in difficoltà

Bonucci 6: il rigore di personalità, una prestazione di personalità ma non sempre pulita.

De Ligt 6,5: dietro è stato il migliore.

Alex Sandro 6,5: prova ordinata, in generale sembra in un buon momento.

Chiesa 5,5: si divora un gol in avvio, poi lo insegue insistendo sempre con un tocco di troppo (25' st Chiellini 6,5: porta cattiveria e tiene alta la tensione, anche se la Juve con questa mossa si schiaccia troppo).

Bentancur 5,5: cresce alla distanza, nel primo tempo però commette sempre i soliti errori (37' st McKennie sv).

Locatelli 7: il gol, pesantissimo. E una prova da leader soprattutto nei momenti di difficoltà.

Bernardeschi 5: sbaglia praticamente tutto, anche in situazioni di apparente tranquillità (25' st Ramsey 5,5: prova a dare ordine, ma gira a un ritmo troppo basso).

Dybala 7,5: venti minuti d'alta scuola, segna e sforna assist. Poi l'infortunio, le lacrime (22' pt Kulusevski 6,5: entra male, anzi malissimo. Eppure è lui a dare i due strappi che permettono alla Juve di allungare).

Morata 5,5: un passo indietro, si divora anche lui un gol in avvio e poi non trova mai lo spunto giusto (37' st Kean sv).

All. Allegri 6: la Juve parte forte e poi si perde, il copione è sempre lo stesso. L'infortunio di Dybala cambia i piani, il passaggio al 5-3-2 (se è vero che la difesa a tre non esiste, parola di Max) abbassa di nuovo troppo la squadra. Però la Juve vince, la seconda di fila, per ora va bene così.

Sampdoria

Audero 6,5: tre gol subiti ma almeno altrettanti evitati.

Bereszynski 6: limita i danni dalla sua parte.

Yoshida 6,5: il gol che riapre la partita prima dell'intervallo e la giusta pressione su Morata.

Colley 5: in affanno, è dalla sua parte che la Juve passa.

Murru 5: Cuadrado, Chiesa, pure Bernardeschi, troppo facile sfondare sulla destra della Juve (14' st Augello 6: alza il livello, bastava poco).

Depaoli 5,5: va in difficoltà anche lui, non punge mai (14' st Damsgaard 5,5: spreca un paio di ripartenze che potevano riaprire il match prima)

Thorsby 5: falloso, in difficoltà con Locatelli (42' st Askildsen sv)

Ekdal 5,5: tiene botta meglio di Thorsby, ma soffre ugualmente (14' st Adrien Silva 6: gioca facile, spesso efficace).

Candreva 7: un assist, un gol, sempre pericoloso.

Caputo 5: un'occasione, la spreca (25' st Torregrossa 6: fa a sportellate coi giganti bianconeri).

Quagliarella 5,5: attende una palla buona che non arriva mai.

All. D'Aversa 5,5: la Samp scende in campo ancora stordita dal match col Napoli, in avvio potrebbe subire anche tre o quattro gol. Passata l'onda, si riorganizza, ma solo nei minuti finali riesce davvero ad alzare la testa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli