Juve, Chiellini alla squadra: 'Firmo con Agnelli un patto diverso dal comunicato'. Cherubini sulle plusvalenze: 'Per fortuna ci siamo fermati'

Emergono nuovi particolari dall'inchiesta sulla Juventus, accusata di falso in bilancio. La Repubblica in edicola oggi pubblica il testo di un messaggio scritto dall'ex capitano bianconero Giorgio Chiellini nella chat di squadra su WhatsApp: "Ragazzi, tranquilli. Vado dal presidente e firmo una scrittura a garanzia". Invitando il gruppo a non parlarne con i giornalisti, anche perché l'indomani sarebbe uscito un comunicato ufficiale "diverso" da quello pattuito "per questioni di Borsa".

STOP ALLE PLUSVALENZE - Il Corriere della Sera riporta invece un'intercettazione telefonica del direttore sportivo Federico Cherubini con il direttore finanziario Stefano Bertola: "Per fortuna che alla luce delle recenti visite ci siamo fermati". Riferendosi alle plusvalenze "fittizie" utilizzate dal suo predecessore Paratici.

NIENTE DOMICILIARI PER AGNELLI - Su La Stampa si possono leggere le parole del Gip che ha rigettato la richiesta di arresti domiciliari per Andrea Agnelli: "Già interrotto l'utilizzo del metodo delle plusvalenze e dubbi sul dolo". Infatti c'è l'ipotesi che la Juventus abbia utilizzato sistemi già in uso nel calcio e adottati anche da altri club.