Juve-Spezia, le pagelle di CM: Vlahovic e Milik gli specialisti, Kean occasione sprecata. Nzola nella morsa, che Miretti

Juventus-Spezia 2-0

Juventus

Szczesny 6: sfortunato e infortunato, fa tutto da solo su un corner maledetto. Perde palla e poi si fa male alla caviglia (pt 43' Perin 6: l'importanza di avere un secondo portiere che sarebbe titolare in molte altre squadre, ancora imbattuto in questo campionato). Danilo 6: gioca sempre, questa volta appare un po' in affanno. Gatti 6,5: debutto per lui in serie A, la storia meravigliosa era stata già coronata con la maglia azzurra. Tiene botta con personalità. Bremer 6,5: comanda la difesa, fisicità strabordante ma anche molto di più (39' st Alex Sandro sv). De Sciglio 6: non sempre precisissimo, resta un giocatore di cui Allegri si fida ciecamente. Locatelli 6: mediano sembra rendere meglio che da semplice vertice basso. Rabiot 6,5: altra prova solida da mediano puro, così è tutta un'altra storia. Cuadrado 5,5: serbatoio in riserva, non crea pericoli (10' st Di Maria 6: prove generali, quando tocca la palla si vede la differenza dagli altri). Miretti 6,5: trequartista, meno brillante che con la Roma ma pur sempre una nota positiva per questa Juve. E quando dovrebbe essere senza benzina, trova lo spunto che vale l'assist per il 2-0. Kean 5: occasione sprecata, beccato da qualche fischio al momento del cambio prende subito la via degli spogliatoi. Così non va (10' st Kostic 6: entra bene in partita). Vlahovic 7: chiamatelo specialista, ha rotto con la Roma un digiuno su punizione che per la Juve durava da più di due anni e si ripete già con lo Spezia. I palloni giocabili restano pochi, lui rimane comunque letale (39' st Milik 7: una palla, un gol. Anche lui è uno specialista, come dodicesimo uomo).

All. Allegri 6: servivano i tre punti e i tre punti arrivano. Non mancano i momenti di tensione, come il giallo ottenuto a tempo scaduto.

Spezia

Dragowski 6: stilisticamente non perfetto ma spesso efficace. Hristov 5,5: dalla sua parte si passa troppo facilmente. Kiwior 6: non è facile affrontare Vlahovic, risponde colpo su colpo. Nikolaou 6,5: il migliore là dietro, sa essere un muro. Holm 6: corre tanto e non molla mai. Kovalenko 6: finché ne ha, fornisce il suo contributo (15' st Agudelo 5,5: troppo leggero). Bourabia 6: combatte e prova pure a far ripartire l'azione. Bastoni 5,5: meno lucido di altre volte, finisce per inseguire spesso gli avversari (27' st Sala 6: spezzone d'esperienza). Reca 6: limita Cuadrado e Danilo. Gyasi 5,5: torna punta, si vede solo in occasione del gol annullato (15' st Strelec 5,5: non fa meglio di Gyasi). Nzola 5: stritolato nella morsa Gatti-Bremer.

All. Gotti 5,5: lo Spezia non regala nulla, ma sotto di un gol dopo pochi minuti non prova nemmeno a riprenderla.