Juve, su Di Maria irrompe il Barcellona: le ultime

Uno stallo che resiste ormai da un paio di settimane e che potrebbe portare presto all'interruzione della trattativa tra la Juventus e Angel Di Maria. L'offerta messa sul piatto dal club bianconero per il campione argentino è chiara: contratto biennale a 7-8 milioni di euro netti, potendo avvalersi del Decreto Crescita o, in alternativa a 5-6 qualora prevalesse la volontà del Fideo di non impegnarsi per più di una stagione per fare ritorno nella sua Rosario e al Rosario Central nell'estate 2023. Ultima tappa di una carriera formidabile che avrà nel Mondiale in Qatar un passaggio fondamentale prima di fare ritorno nel proprio Paese. Ma ad irrompere sulla scena e a sparigliare le carte della dirigenza della Juve è stato soprattutto l'inserimento del Barcellona.

BARCELLONA ALL'ASSALTO - Dalla Spagna e in particolare dalla Catalunya sono sempre più insistenti infatti i rumors in merito al forte interesse del club blaugrana che, di fronte alla prospettiva ormai certa di perdere a costo zero Dembelé, è alla ricerca di un nuovo esterno offensivo. Il primo nome sulla lista di Xavi e del dg Alemany rimane quello del brasiliano del Leeds Raphinha, che ha però una valutazione tra i 50 e i 60 milioni, una cifra che un club in forte crisi economica come il Barcellona non può attualmente permettersi. Ecco perché sta prendendo corpo l'ipotesi di andare su un'alternativa low cost e su un giocatore che avrebbe già aperto entusiasticamente all'idea di tornare a giocare nel campionato spagnolo dopo l'esperienza al Real Madrid dal 2010 al 2014.

E LA JUVE? - Sul fronte Juve non si registrano per il momento reazioni ma, dopo il summit avuto con l'agente del calciatore la scorsa settimana a Wembley a margine della sfida tra Italia e Argentina, il prossimo passaggio potrebbe essere quello da dentro o fuori. Il ds Cherubini è alla ricerca di un esterno d'attacco per il futuro 4-3-3 di Allegri - per colmare anche numericamente le partenze di Dybala e Bernardeschi e in attesa del rientro a pieno titolo di Chiesa - e potrebbe essere costretto a prendere in considerazione un piano B. In tal senso, non trovano per il momento riscontro i rumors su una trattativa in essere per Filip Kostic, per il quale l'Eintracht Francoforte è intenzionato a chiedere una cifra vicina ai 20 milioni di euro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli