Juve-Suarez, c'è l'intesa col Barcellona: il Pistolero può costare fino a 16 milioni

Nicola Balice
·2 minuto per la lettura

L'attesa per il passaporto comunitario sta servendo anche per far andare ogni casella del mosaico al posto giusto. Non è solo l'esame di italiano a mancare per il passaggio di Luis Suarez alla Juve, ma ormai manca quasi solo quello, mentre Fabio Paratici prova a tenere vive il più possibile tutte le alternative di lusso (da Edin Dzeko a Edinson Cavani, passando per Alvaro Morata). Perché nel frattempo è stata raggiunta l'intesa per l'ingaggio sulla base di un triennale da 10-10,5 milioni netti a stagione, al lordo è più o meno lo spazio che verrà liberato da Gonzalo Higuain a bilancio. E mentre Suarez è chiamato ad abbassare le proprie pretese di buonuscita nei confronti del Barcellona, nelle scorse ore è arrivata la mossa della Juve che servirà anche per agevolare quella fumata bianca: raggiunta infatti l'intesa per l'acquisto del cartellino dell'uruguaiano, che quindi salvo nuovi colpi di scena non rescinderà il contratto con il club blaugrana.

LE CIFRE – Approvata la linea della formula “alla Rakitic”, come anticipato da Calciomercato.com negli scorsi giorni. Solo che saranno necessarie ben altre cifre, l'accordo tra le parti infatti parla di 3 milioni subito al Barcellona con tutta una serie di bonus che complessivamente potrebbero costare altri 13 milioni alla Juve. Si tratta di numerosi bonus, alcuni relativi ai risultati della squadra bianconera nei prossimi anni e altri di rendimento dello stesso Suarez, di questi 13 circa la metà sono di facile realizzazione e altri ben più complicati. Ma complessivamente la Juve potrebbe ritrovarsi a pagare Suarez anche 15-16 milioni. Somma da che si aggiunge ad un ingaggio che ogni anno peserà circa 14-15 milioni al lordo delle tasse. Un investimento che non ammette sbagli, il Pistolero non potrà sbagliare un colpo per altre tre stagioni.

VIDEO - Barcellona, l'arrivo di Messi e Suarez agli allenamenti