Juve, torna di moda Icardi: contatto con l'entourage, ma dipende tutto da Ronaldo

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Il mercato è iniziato ufficialmente da 16 giorni e Parigi ha già accolto, in ordine di tempo, Wijnaldum, Hakimi, Sergio Ramos e Donnarumma. Andranno ad aggiungersi a Marquinhos, Verratti, Paredes, Neymar, Mbappé e Di Maria, che lo scorso anno hanno sfiorato la seconda finale di Champions consecutiva, solo sfiorato però. Così Al Khelaifi ha deciso di giocarsi l’all in e di costruire quello che assomiglia più a un all star team di FIFA che a una squadra di calcio reale. La ciliegina sulla torta, nelle idee dello sceicco qatariota, sarebbe Cristiano Ronaldo. In questo all star team non sembra invece esserci posto per Maurito Icardi, che dovrà cercarsi un’altra squadra. Potrebbero così configurarsi le circostanze perfette per un clamoroso scambio fra Juventus e Paris Saint Germain.

CANALE RIAPERTO - Per Icardi non c’è più spazio in un reparto che conta già su Mbappé, Neymar, Di Maria, Sarabia, Draxler, e che vorrebbe accogliere anche CR7. L’ex attaccante dell’Inter, 33 gol in 62 partite nelle sue due stagioni parigine, ha avuto indicazione dal club di trovarsi un’altra squadra. I suoi intermediari avevano già avuto contatti con la Juve, sia la scorsa estate che in inverno, e in questi giorni sono tornati a parlarne. Lui stesso non disdegna l’idea di tentare una nuova avventura e rilanciarsi in una squadra che gli consenta di trovare più spazio e lo metta al centro del proprio progetto tecnico.

CONTROPARTITA IDEALE - Dal canto suo, la Juve lo accoglierebbe a braccia aperte. Secondo quanto riportato da Footmercato, Allegri ha fatto sapere all’entourage dell’argentino, che apprezzerebbe molto un suo arrivo. Sul fronte Ronaldo, invece, tutto tace. Il PSG rappresenta l’ultima, seppur remota, opzione e uno scambio con Icardi consentirebbe ai bianconeri di liberarsi di un giocatore che pesa bilancio più di 80 milioni. Tutto dipende da CR7 quindi: se resterà alla Juve, non ci sarà spazio nemmeno a Torino per Icardi, che nel frattempo sta parlando anche con altri club.

LAST DANCE? - Se invece Ronaldo cederà alla tentazione di far parte dell’all star team che calcherà il campo sotto ai riflettori del Parco dei Principi, se sceglierà di girare la sua Last Dance, con il logo Jordan stampato sul petto e il colletto ispirato alla divisa dei Chicago Bulls di quel periodo ad impreziosire la già esteticamente bellissima maglia del PSG, allora Icardi sarà preso in considerazione dai due club come pedina di scambio. Solo così Maurito potrà passare dalla Tour Eiffel, che si appresta ad assistere ad una stagione memorabile, alla Mole Antonelliana, sotto la quale la Juve lotterà per tornare sul tetto d’Italia.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli