Juve, tutta la verità sul colpo Azmoun: la strategia e quell'offerta da 3 milioni…

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Azmoun non hai mai avuto paura di affrontare le sfide con coraggio e personalità. La prima era stata quella di cercare fortuna nel calcio lasciando il suo Iran per la Russia. Dal Sepahan al Rubin Kazan, con ben chiaro l’obiettivo da raggiungere. Ma la vera consacrazione è arrivata con il passaggio allo Zenit San Pietroburgo: ben 52 gol in 76 presenze e quel soprannome, azzardato, di Messi iraniano. Ora Sardar è alla ricerca di una nuova sfida e per questo non ha accettato l’offerta per il rinnovo del contratto proposto dai campioni in carica del campionato russo.

Ascolta "Juve, la verità su Azmoun" su Spreaker.

CI PENSA LA JUVE - Su Azmoun ha fatto un sondaggio la Juventus nei giorni scorsi. Il duttile attaccante classe 1995 piace molto a Massimiliano Allegri, che ha avuto l’occasione di osservarlo da vicino nel doppio confronto in Champions League della fase ai gironi. Al momento non esiste una vera e propria trattativa, ma il club bianconero si è attivato e potrebbe avanzare una proposta per assicurarsi le sue prestazioni a parametro zero. La priorità attuale di Cherubini è rappresentata da Icardi, con Aubameyang come possibile alternativa. Molto dipenderà dalle intenzioni del Lione, che è in negoziazione avanzata con Azmoun da diverse settimane e si è vista rifiutare, dallo Zenit San Pietroburgo, un’offerta da 3 milioni di euro per portare il nazionale iraniano fin da subito in Ligue 1.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli