Juve, un altro record per Ronaldo e decisioni in corso. 'Problemi con i compagni', che attendono di sapere

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Cristiano Ronaldo continua a collezionare record: CR7, che al momento è ancora il capocannoniere degli Europei in corso di svolgimento, nonostante l'eliminazione agli ottavi con il suo Portogallo, è infatti il primo al mondo nella classifica delle celebrità per quanto riguarda la monetizzazione di un singolo post sponsorizzato su Instagram. Secondo la società di social media marketing Hopper HQ, il cinque volte Pallone d'Oro può chiedere fino a 1,6 milioni di dollari agli inserzionisti per ogni singolo post sul suo profilo ufficiale di Instagram. Una macchina da soldi CR7, che in questa speciale classifica precede Dwayne "The Rock" Johnson (1,52 milioni a post) e Ariana Grande (1,51 milioni a post).

NESSUN SEGNALE - Intanto, la Juventus è in attesa di conoscere il futuro di CR7. Come ha sottolineato il nuovo direttore sportivo bianconero Federico Cherubini in conferenza stampa, ad oggi Ronaldo è un giocatore della Juve, che conta su di lui per il futuro, e non c'è alcun segnale che possa dare indicazioni contrarie. Il campione portoghese si guarda in giro, questo è sicuro, ma senza trovare per il momento chi sia disposto a garantirgli i 31 milioni di euro che i bianconeri gli devono versare da qui al 30 giugno del 2022, data di scadenza del suo attuale contratto. Non il Real Madrid, non il Manchester United (che ha acquistato Sancho), e nemmeno (al momento) il Paris Saint Germain.

I PROBLEMI E 'ALLEGRI ALLA ZIDANE' - Al momento quindi l'ipotesi più probabile è quella che porta a una permanenza di Ronaldo a Torino ancora per una stagione. Se così sarà, ma il mercato è ancora lunghissimo, spetterà a Massimiliano Allegri ricucire il rapporto con CR7, che subì uno strappo la sera dell'eliminazione dalla Champions contro l'Ajax, prodromo all'esonero del tecnico livornese. E sempre Allegri, nel caso in cui Ronaldo dovesse davvero restare, dovrebbe anche compiere un lavoro di fine tessitura, per consentire la convivenza (in campo e nello spogliatoio) fra Cristiano e i vari Dybala, Morata, Chiesa e Kulusevski. Risuonano sinistre infatti le parole di David Trezeguet, uno che di grandi attaccanti, e della loro non semplice coesistenza, se ne intende: "C’è stato qualche problema coi compagni, si è visto, ma ha segnato 100 gol. Io credo che nessuno come Zidane abbia saputo gestirlo. Forse alla Juve è mancato un certo dialogo". L'Allegri bis saprà gestire Ronaldo 'alla Zidane'? Di sicuro, oltre ai tifosi e al club, anche i compagni di Ronaldo attendono con ansia la sua decisione sul futuro.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli