Juventus, Alex Sandro crede nell'impresa: "Il Triplete è possibile"

Il ct del Brasile, Tite, ha convocato Alex Sandro per le amichevoli con Argentina ed Australia. Riposano Dani Alves e Neymar.

Il comodo successo ottenuto contro il Chievo ha permesso alla Juventus di avvicinarsi nel migliore dei modi all'importantissimo primo atto dei quarti di finale di Champions League che vedrà i bianconeri ospitare il Barcellona allo 'Juventus Stadium' martedì sera.

Un avversario fortissimo nonostante le ultime difficoltà, parola di Alex Sandro che è stato intervistato da 'Il Corriere dello Sport': "Sappiamo che con il Barcellona sarà difficile, ma dobbiamo fare del nostro meglio e crederci fino in fondo: sono forti loro e siamo forti noi, abbiamo le qualità per vincere. Cosa dovremo fare? Semplice: fare gol e non prenderne... Ma le partite sono due e dovremo affrontarle al meglio, sul piano mentale e non solo fisico, d’altronde siamo abituati a scendere in campo per ottenere sempre il massimo in casa e fuori. Sono veramente forti, basta un niente perché facciano male".

Sarà una rivincita della finale persa a Berlino nel 2015, o quasi: "Se n’'è parlato poco, onestamente; è chiaro che il pensiero potrà correrci, ma si tratta di una partita nuova e ogni partita ha la sua storia".

La Juventus è ambiziosa: "Il sesto Scudetto consecutivo e la terza Coppa Italia di fila sono traguardi che in Italia nessuna squadra ha mai raggiunto: i record in palio diventano uno stimolo in più, voglio fare la storia della Juve come tutti i miei compagni. Triplete possibile? Per me sì, dobbiamo crederci: solo credendoci possiamo realizzarlo".

Il futuro è in bianconero: "Le voci di mercato non mi creano nessun effetto, mi lasciano indifferente: a me interessa solo la Juventus e non m'’importa altro che fare bene con questa maglia. Qui sono e qui rimango".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità