Juventus, Alex Sandro si confessa: "Iniziai da attaccante"

Alex Sandro ricorda i vecchi tempi: "Ero un attaccante, poi un allenatore mi disse che da terzino sarei diventato titolare del Brasile".
Alex Sandro ricorda i vecchi tempi: "Ero un attaccante, poi un allenatore mi disse che da terzino sarei diventato titolare del Brasile".

Ora è uno dei terzini più stimati a livello europeo, ma qualche anno fa la posizione in campo non era proprio quella: Alex Sandro è diventato uno dei migliori nel suo ruolo, cambiato agli albori della carriera.

Lo stesso brasiliano ha raccontato questo aneddoto ai microfoni di 'JTV', spiegando l'evoluzione avuta nel corso degli anni che gli ha permesso di imparare molto.

"Iniziai da attaccante, poi ho fatto il trequartista e la mezzala. All'epoca un allenatore mi disse questo: 'Ora sei un trequartista, ma se giochi terzino potrai diventare un titolare del Brasile'. Lì non avevo mai giocato e il primo campionato fu un disastro, il mister però continuò a darmi fiducia ed ebbi modo di imparare un ruolo sconosciuto fino ad allora".

Cambio che ha impresso una svolta nella storia di Alex Sandro e, di riflesso, anche della Juventus che ora può contare su uno dei terzini più richiesti del calcio internazionale.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...