Juventus, Allegri: "Spiace per il risultato, ora conto su Chiesa"

Getty Images

Il tecnico della Juventus Max Allegri ha parlato ai microfoni di Infinity dopo il ko per 2-1 contro il PSG all'Allianz Stadium nella sesta e ultima giornata di UEFA Champions League.

Queste le parole di Allegri:

"Ho schierato giocatori validi ma poco esperti. Abbiamo giocato bene, spiace il risultato. Ci troviamo ora in Europa League, da domani dobbiamo voltare pagina per la Serie A, vogliamo essere arrabbiati e iniziare subito lavoro e cammino. Da un lato si può essere contenti per avere conquistato la qualificazione per l'Europa League, dall'altra incavolati perché non può passare questa eliminazione".

Soddisfazione del tecnico anche per il rientro in campo di Chiesa a 10 mesi dal suo infortunio, con Allegri che ora conta sul classe 1997 anche per le gare che attendono i bianconeri prima della sosta per il Mondiale in Qatar:

"Ieri si è allenato bene, avevo dubbi sull'aspetto psicologico, ovviamente dopo 10 mesi. Avevamo una partita importante, ma l'ho visto sereno e rilassato e ho avuto l'idea di portarlo in panchina. Conto già ora su Chiesa? Certamente si, oggi ha giocato i suoi minuti dando ottimi strappi. Ha tanta voglia, va gestito fino al Mondiale, ci prendiamo tempo per averlo nelle migliori condizioni a gennaio".

Questa buona partita deve però essere la svolta nella stagione della Vecchia Signora, soprattutto ora che arriva la gara di Serie A con l'Inter:

"Abbiamo avuto problematiche con gli infortuni, alcuni muscolari ma altri no, e non ci potevamo fare niente. Domenica sera abbiamo una partita difficile, contro la squadra più forte in Italia (l'Inter, ndr). Sicuramente sarà importante e delicata".