Juventus-Barcellona amarcord: il goal di Zalayeta al Camp Nou è 'nostalgia'

La Juventus torna al 'Camp Nou' dopo quattordici anni, nel 2003 vittoria dei bianconeri ai supplementari. In porta c'era Buffon, Luis Enrique giocava.

Camp Nou, Barcellona contro Juventus, ritorno dei quarti di Champions 2002/2003: sull'1-1 Marcelo Zalayeta piazza la zampata vincente e spedisce Madama in semifinale. Quattordici anni dopo, quel goal è ancora 'nostalgia'.

A molti tifosi bianconeri, dopo il sorteggio di Nyon che ha consegnato i blaugrana, è inevitabilmente riaffiorata alla mente una delle sfide più emozionanti degli ultimi anni: non a caso, sui social si è scatenata la 'Panteron-mania'.

In tanti invocano Zalayeta, memori della rete qualificazione siglata sul campo dei catalani nei tempi supplementari e con la Juve ridotta in 10 (espulso Davids): cross di Birindelli, l'uruguagio ci mette il piedone e spedisce in Paradiso la Signora.

Dopo l'1-1 di Torino i piemontesi hanno l'obbligo di vincere, passano in vantaggio con Nedved ma si fanno riacciuffare da Xavi. Il rosso rimediato dall'olandese fa tremare gli uomini di Lippi, che alla soglia dei rigori trovano un insperato goal vittoria. Firmato Zalayeta, l'uomo della provvidenza.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità