Juventus, Buffon si sbilancia: "Sorteggio? Monaco e Real meglio dell'Atletico"

Scendendo in campo contro il Monaco, Buffon taglierebbe un importante traguardo: sarebbero 100 per lui le gare in Champions con la Juventus.

Conquistate le semifinali di Champions League, il pensiero di tutti gli juventini si sposta sul sorteggio di venerdì a Nyon, che definirà il prossimo avversario della Vecchia Signora nella corsa al trofeo.

A riguardo si è espresso ai microfoni di 'Mediaset Premium' il capitano della Juventus, Gigi Buffon, che ha espresso la sua preferenza dopo aver passato in rassegna le altre semifinaliste: "Dicevo seriamente di voler evitare il Leicester ai quarti, - ha ricordato l'esperto portiere - per rispetto: è stata una favola che ha fatto sognare tutti e mi sarebbe dispiaciuto estrometterli. L'urna mi è venuta incontro, ed abbiamo avuto la fortuna di superare un test probante, che ci ha fatto salire molto l'autostima".

"Sono rimaste quattro squadre, - ha proseguito Buffon - le più forti d'Europa sul campo. La mia preferenza? Magari meglio incontrare una fra Monaco e Real, che spenderanno energie importanti nella lotta per il campionato e ci permetterebbero di fare meno turnover, rispetto all'Atletico, che ha una posizione di classifca più definita e può gestirsi più tranquillamente".

Il discorso si sposta poi sullo 0-0 con il Barcellona: "Al Camp Nou al di là del risultato è stato bello il modo e la convinzione con la quale abbiamo interpretato la gara. - ha sottolineato il portiere - Passare il turno contro i più forti del mondo in maniera netta è una dimostrazione di forza".

"Il nostro - ha aggiunto il numero uno bianconero - è un percorso cominciato qualche anno fa e il processo di crescita non deve stopparsi dopo questo buon risultato. Abbiamo la convinzione di poterlo fare. Il destino è nelle nostre mani. Ma anche in quelle degli avversari. La voglia di soffrire è parte della juventinità e di esserlo in campo".

"Stiamo migliorando - ha sostenuto il portiere della Juventus - e diventando più europei: oltre a difesa e carattere riusciamo a ribattere, proporre e gestire con personalità. Questo elemento ci mancava un po' negli altri anni. Se riuscissimo a migliorare sarebbe l'ultimo tassello decisivo". 

"Alla vigilia di questa gara - ha ammesso Buffon, intervenendo successivamente ai microfoni di 'RSI' - pensavo che avevamo grandi possibilità di passare il turno dopo il 3-0. Però non pensavo che saremmo usciti indenni da Barcellona senza prendere goal perché quando tu vieni qua con una squadra simile, un reparto offensivo come hanno loro pensi sempre che uno o due goal ci scappano".

"Noi siamo stati molto forti, - ha concluso il capitano dei bianconeri - non prendere goal per la seconda volta consecutiva contro di loro significa che siamo solidi".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità