Juventus, Capello azzera Ronaldo: "Non dribbla un avversario da tre anni"

La Juventus non multerà Ronaldo dopo lo sfogo di domenica. Il portoghese, nell’uscire dal campo, avrebbe detto "Porra caralho!", ovvero “Che ca**o!”.
La Juventus non multerà Ronaldo dopo lo sfogo di domenica. Il portoghese, nell’uscire dal campo, avrebbe detto "Porra caralho!", ovvero “Che ca**o!”.

La Juventus vince la sfida contro il Milan grazie alla perla di Dybala, ma in casa bianconera tiene banco anche la reazione di Cristiano Ronaldo, uscito scuro in volto e andato via dallo stadio addirittura prima della fine della partita.


Fabio Capello ha commentato il rendimento del fuoriclasse portoghese ai microfoni di 'Sky Sport':

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Ronaldo non dribbla un avversario da tre anni, è la verità. Andate a vedere. Io mi ricordavo il Ronaldo della Spagna, ti lasciava li. In area è un campione. In questo momento non sta bene, va recuperato dal punto di vista fisico. L'età può essere un fattore, lui ha costruito la sua carriera sulla forza fisica e sull'agilità".

L'ex allenatore di Juventus, Milan e Real Madrid ha poi bacchettato CR7 riguardo la sua reazione con Sarri al momento della sostituzione:

"Non è stato bello quello che ha fatto Ronaldo. Uno deve essere campione anche quando esce. A fine partite gli avrei parlato, per rispetto dei compagni. Tu sei campione e devi rispettare i compagni. Io ti cambio perchè voglio vincere la partita".

Anche Beppe Bergomi conferma la tesi di Capello sulla trasformazione tecnica di Ronaldo:

"Nell'uno contro uno non è più come prima, non cerca più quel tipo di dribbling".

Potrebbe interessarti anche...