Juventus, Dybala tra campo e mercato: a gennaio nuovi possibili scenari di addio

Goal.com

Non era esattamente l'inizio anno che si aspettava e, forse, nemmeno le prossime partite saranno a lui favorevoli. Paulo Dybala sembra essere diventato, per ora, una riserva della Juventus, il secondo attaccante nelle gerarchie dietro Gonzalo Higuain. E l'addio torna d'attualità.

Nelle prime due partite, tra Parma e Napoli, Dybala è subentrato soltanto nei minuti finali della gara contro i partenopei. Al Tardini ha seguito tutta la sfida seduto in panchina, aspettando il suo momento, che non è mai arrivato. Nelle prossime due sfide contro Fiorentina e Atletico Madrid, entrambe in trasferta, il copione potrebbe essere lo stesso: panchina, dietro Higuain, al momento il titolare.

Secondo quanto riporta 'Tuttosport', la situazione Dybala non va verso un cambiamento, anzi piuttosto verso un possibile addio a gennaio, nella finestra di mercato invernale. Con più di un club che potrebbe tornare alla carica per il giocatore già in inverno.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

In pole position ci sarebbe il PSG, che ha prima da risolvere la questione legata a Neymar: se il brasiliano dovesse partire, Leonardo proverebbe l'assalto a un altro argentino dopo Icardi. Dipenderà dal Barcellona, il quale tramite il presidente Bartomeu ha comunque affermato di non avere l'intenzione di provare a prendere il classe 1992 a gennaio.

Gli scenari possono però cambiare, così come quelli in estate con il Tottenham: sembrava un'operazione destinata a chiudersi, ma così non è stato. Le sirene inglesi potrebbero tornare a suonare, soprattutto con i bianconeri che potrebbero pensare a Christian Eriksen, al passo d'addio agli 'Spurs' già da qualche mese.

Il terzo club che lo ha cercato e lo potrebbe cercare ancora è il Manchester United dell'amico ed ex compagno in bianconero Pogba. Una destinazione già rifiutata in estate, ma che dopo 4 mesi di possibili panchine può ancora evolversi. Se per Dybala il campo non dovesse parlare, sarà il mercato a farlo per lui.

Potrebbe interessarti anche...