Juventus-Lazio, Sarri: "Squadra stanca, forse dovrò cambiarne tanti"

Ventiquattro ore dalla sua prima finale con la Juventus: solo la Lazio si frappone tra Maurizio Sarri e la Supercoppa Italiana, in programma domani a Riyad. Un remake della gara di due settimane fa, che l'allenatore bianconero presenta nella classica conferenza stampa della vigilia.


"In che condizioni siamo? Io non so se siamo più avanti o più indietro: so solo che ultimamente, sia in allenamento che in partita, mi sto divertendo. Abbiamo ancora tanti difetti, ma ci stiamo lavorando sopra. L'obiettivo dev'essere sempre utopico: così saremo sempre scontenti e avremo sempre le motivazioni per migliorare".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Una battuta, Sarri la dedica anche alle parole pronunciate nelle ultime ore da Massimiliano Allegri, secondo cui "in Italia schemi e tattiche sono tutte "put***ate".

" Spero soltanto che non se ne accorgano i presidenti, altrimenti i nostri stipendi diminuiranno molto... Credo che esista una via di mezzo. L'allenatore non deve stravolgere i giocatori, però deve incidere sull'organizzazione della squadra in base alle loro caratteristiche".

Capitolo tattico: Sarri punterà nuovamente sul tridente Cristiano Ronaldo-Dybala-Higuain, come contro Udinese e Sampdoria?

"Non lo so ancora. Ieri avevo molti giocatori stanchi dopo la partita con la Sampdoria, vediamo oggi. Se la situazione è la stessa di ieri dovrò cambiarne tanti rispetto a Genova, altrimenti farò altre scelte. In questo momento non lo so".


A Riyad, Sarri si gioca il primo trofeo non soltanto con la Juventus, ma in Italia: l'unico da professionista è l'Europa League vinta l'anno scorso con il Chelsea.

"Come sento questa partita? In maniera normale. C'è in palio un trofeo, è una partita importante e abbiamo bisogno di grandi motivazioni. Possiamo trovarle anche negli episodi della partita di campionato...".

La buona notizia è il pieno recupero di Wojciech Szczesny, che dunque dovrebbe scendere regolarmente in campo domani.

"Sì, è tornato in gruppo due giorni fa e dunque è a disposizione. Chiellini tornerà a febbraio, De Sciglio negli ultimi tempi è sempre stato bene, Ramsey e Douglas Costa sono rientrati. Fuori in questo momento ci sono soltanto Giorgio e Khedira ".

Potrebbe interessarti anche...