Juventus, De Ligt risponde a Kluivert: "Dice che mi sono pentito? Opinione sua"

Matthijs De Ligt sulle dichiarazioni di Patrick Kluivert: "Io pentito della Juventus? Certo che no. L'ho sentito anche io, la gente scrive tanto".
Matthijs De Ligt sulle dichiarazioni di Patrick Kluivert: "Io pentito della Juventus? Certo che no. L'ho sentito anche io, la gente scrive tanto".

Sono stati primi mesi complicati per Matthijs De Ligt, ancora in fase di ambientamento nella Juventus: il centrale olandese ha parlato al termine del match giocato dalla sua Olanda contro l'Estonia, soffermandosi sui primi mesi bianconeri.


Ai microfoni di 'Voetbal Primeur', il giovane talento ex Ajax ha risposto alle dichiarazioni di Patrick Kluivert:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Kluivert dice che mi sono pentito di essere andato alla Juventus? Certo che no. Ho sentito anche io, la gente scrive molto. Il fatto che lo abbia detto qualcuno come Kluivert potrebbe rendere la cosa più credibile, ma credo che sia solo una sua opinione".

De Ligt fa riferimento alla partita giocata contro il Napoli come punto di partenza verso la sua crescita alla corte di Sarri:

"Ci sono sempre tante attenzioni quando vieni acquistato per così tanti soldi. Dopo la mia prima partita contro il Napoli la situazione è peggiorata. Ma in realtà ora faccio passi avanti in ogni partita, apprezzo il supporto dei miei compagni, dei tifosi e sono contento".

Una grande emozione vestire la maglia bianconera per un giovane giocatore proveniente da una realtà con meno pressioni:

"Quando arrivi in questo club dall'Ajax, pensi: 'oh, Ronaldo, Buffon, Bonucci, Chiellini... ma se ci giochi per due mesi sparisce tutto e poi sono solo compagni di squadra e cari amici".

Potrebbe interessarti anche...