Juventus, occhio ad Alcacer: lo spagnolo si è finalmente sbloccato

Non ci sarà Arda Turan, mancherà Rafinha. Se il Barcellona dovrà fare a meno di due pedine, comunque non imprescendibili, per la doppia sfida di Champions contro la Juventus, può invece sorridere per il recupero di Pablo Alcacer. Un recupero inteso come ritorno al goal, finalmente con un po' di continuità.

"Guardian Fans": il servizio di Heineken ai giocatori impegnati in Champions League"

Dopo mesi ampiamente deludenti e mugugni da parte dei tifosi del Barcellona, Alcaer è riuscito a trovare ben tre goal nelle ultime quattro gare in cui è stato utilizzato. Appena quattro in totale le sue reti da inizio stagione, con la prima ufficiale segnata solamente a dicembre, in Coppa del Re.

C'è comunque da dire che Alcacer difficilmente vede il campo e rimane in panchina quasi sempre per novanta minuti: tra la nona e la ventesima giornata di Liga, di fatto, è rimasto otto volte fuori senza entrare neanche nel finale. Ultimamente però è riuscito a sfruttare il poco tempo concessogli.

Alcacer ha così segnato Granada, Sporting Gijon e Athletic Bilbao, tre delle ultime quattro partite in cui è stato impiegato: in mezzo la solita panchina per tutta la gara contro Valencia, Celta Vigo, Leganes, Atletico Madrid e Alaves. 939 i minuti giocati in stagione nelle varie competizioni, comunque accettabili considerando il trio Neymar-Messi-Suarez, intoccabile.

Paco Alcacer Barcelona Sporting Gijon LaLiga

Senza Arda Turan è lui la prima scelta alternativa in attacco, probabilmente anche contro la Juventus in Champions League: contro i bianconeri potrebbe essere la mina vagante da inserire a gara in corso, sopratutto in caso di problemi durante la gara di ritorno al Camp Nou.

Alcacer, classe 1993, è stato scelto dal Barcellona come nuovo avanti blaugrana nella scorsa estate, dopo aver stupito in maglia Valencia: con i Pipistrelli 30 goal in 93 gare di campionato, non proprio da bomber assoluto, ma comunque accettabili per un giovane.

Per continuare a giocare col Barcellona anche il prossimo anno però Alcacer dovrà fare decisamente meglio, dimenticando la disastrosa prima parte di stagione: la Juventus e le ultime gare di Liga potrebbero essere essenziali in vista di una conferma catalana del prossimo anno, per ora lontanissima. Si sta facendo trovare pronto, dovrà farlo fino all'ultimissimo secondo dell'ultima gara annuale.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità