Juventus prima, Sarri spiega: "La Champions ci dà stimoli maggiori"

Maurizio Sarri al termine di Juventus-Atletico Madrid: "Ronaldo è in crescita, non l'ho tolto perchè speravo si sbloccasse con il goal".
Maurizio Sarri al termine di Juventus-Atletico Madrid: "Ronaldo è in crescita, non l'ho tolto perchè speravo si sbloccasse con il goal".

La Juventus batte l'Atletico Madrid davanti il pubblico dello Stadium e conquista il matematico primo posto nel girone di Champions League con una giornata di anticipo. Soddisfatto del primo traguardo stagionale Maurizio Sarri, intervenuto a fine gara per analizzare la bella serata europea.


Ai microfoni di 'Sky Sport', l'allenatore bianconero ha subito sottolineato le cose positive e negative:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Abbiamo fatto una partita di grande dispendio anche stasera, il livello in Champions è questo. Abbiamo avuto un calo finale, ma va bene così. Ci qualifichiamo dopo un gran percorso, stasera abbiamo fatto un grande primo tempo".

Una Juventus spettacolare a tratti, come non si è vista sempre in campionato:

"Facciamo più difficoltà in campionato a fare un certo tipo di calcio, forse la Champions ci dà stimoli maggiori ma questo è un errore, dobbiamo imparare a giocare questo calcio sempre. La sensazione è che come con l'Atalanta li abbiamo lasciati andare al cross troppo spesso, dobbiamo un po' migliorare nell'intensità delle chiusure".

Ronaldo torna titolare e chiude il match archiviando i problemi fisici, Sarri fa il punto sul suo fuoriclasse:

"Fisicamente l'ho visto abbastanza bene, non ho parlato con lui del dolore al ginocchio, è andato a chiudere spesso anche in fase difensiva, è un buon segnale. L'ho lasciato in campo perchè speravo trovasse il goal che lo potesse sbloccare. Dybala è un fuoriclasse ed è in un momento positivo, sta facendo la differenza".

Potrebbe interessarti anche...