Juventus, si torna a lavoro: personalizzato per Ronaldo, a parte Rabiot

Anche ieri Cristiano Ronaldo ha svolto un lavoro personalizzato, la sua convocazione per Atalanta-Juventus resta in dubbio: deciderà con Sarri.
Anche ieri Cristiano Ronaldo ha svolto un lavoro personalizzato, la sua convocazione per Atalanta-Juventus resta in dubbio: deciderà con Sarri.

La Juventus è ritornata a lavoro dopo la pausa per le nazionali, in vista dell'importante e insidiosa sfida contro l'Atalanta di sabato pomeriggio, che tra l'altro precederà la partita di martedì contro l'Atletico Madrid.

Questo il report dell'allenamento di oggi della Juventus, con l'analisi dettagliata per la condizione di ogni giocatore:

"La pausa per gli impegni delle Nazionali si è conclusa: mentre si attende il rientro del solo Cuadrado, impegnato la notte scorsa negli Stati Uniti, la squadra ha ripreso anche oggi a lavorare al JTC, a ranghi ormai quasi completi.

Nel dettaglio, il gruppo si è focalizzato, dopo il lavoro di attivazione e fisico, su possessi palla, con particolare attenzione sugli sviluppi offensivi del gioco.  Matuidi ha svolto l’intera seduta di allenamento con i compagni.

Pjanic si è allenato parzialmente in gruppo, Rabiot ha svolto allenamento differenziato a causa di un lieve affaticamento all’adduttore sinistro; Ronaldo ha svolto lavoro personalizzato 

Infine, un aggiornamento su Alex Sandro: il brasiliano è stato sottoposto oggi presso il J Medical ad un controllo clinico e radiologico che ha evidenziato un significativo miglioramento al problema all'adduttore sinistro e pertanto le sue condizioni verranno valutate giorno per giorno".

Manca ancora qualche giorno alla sfida contro l'Atalanta e Maurizio Sarri spera di avere a disposizione due pezzi fondamentali del suo scacchiere come Pjanic e Cristiano Ronaldo. Matuidi, invece, ha già recuperato.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...