Kahn: 'De Ligt vuole il Bayern, parleremo ancora con la Juve'. Cosa manca fra richiesta e l'ultima offerta

Il Bayern Monaco non ha mollato Matthijs De Ligt e, anzi, oggi più che mai è pronto a rilanciare con la Juventus per portare in Baviera il forte difensore olandese. Ma cos'è cambiato rispetto a qualche giorno fa? La risposta è stata data ufficialmente dai dirigenti del club tedesco che oggi, presentando la squadra, hanno confermato di aver chiuso con il Barcellona la cessione di Robert Lewandowski che non solo permetterà un incasso importante per il suo cartellino, ma libererà anche ampio spazio salariale per nuovi colpi.

KHAN CONFERMA - E fra i dirigenti che hanno preso parola oggi c'è stato anche il CEO, l'amministratore delegato, Oliver Kahn che a BR24 ha confermato non solo i contatti passati, ma anche quelli che ci saranno in futuro perché De Ligt resta un obiettivo concreto: "De Ligt? Abbiamo avuto dei discorsi con la Juventus. Il giocatore vuole venire al Bayern, avremo altri colloqui e vedremo come va".

COSA MANCA - L'ottimismo manifestato dal ds Salhiamidzic durante la sua ultima visita a Torino si potrà quindi trasformare da oggi in realtà perché con l'extra budget derivato dall'incasso di Lewandowski il Bayern potrà colmare il gap fra l'ultima offerta da 50 milioni più bonus presentata e respinta dalla Juventus che continua a chiedere non meno di 85/90 milioni di euro di valutazione. Servirà trattare perché la distanza è ancora ampia, ma oggi più che mai De Ligt è sempre più vicino a dire addio alla Juve.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli