Keita può tornare all'Inter: un incastro difficile, ma non impossibile

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Un campionato con la Sampdoria, l'ultimo, che con 7 reti in 26 presenze ha fatto vedere sprazzi del Keita Balde che si è visto alla Lazio prima del suo addio con direzione Principato di Monaco. Poi la promessa di una permanenza a Genova disattesa secondo il presidente doriano Massimo Ferrero e il ritorno al Monaco proprietario del suo cartellino.

Inzaghi e Keita insieme alla Lazio | Getty Images/Getty Images
Inzaghi e Keita insieme alla Lazio | Getty Images/Getty Images

Ma Keita non è destinato a rimanere nel Principato, anzi. L'arrivo di Simone Inzaghi sulla panchina dell'Inter ha regalato un nuovo - forte - sponsor all'attaccante classe '95 esploso proprio in biancoceleste con la regia dell'allenatore piacentino. Tanto che Keita si è proposto ai nerazzurri, di cui peraltro ha già indossato la maglia ai tempi di Luciano Spalletti, ricevendo una risposta tiepida da Viale Liberazione. Motivo? Marotta sta cercando in primis una vera alternativa a Lukaku, quindi un centravanti classico e magari proprio quell'Edin Dzeko già vicino un paio di stagioni fa. Non è però una chiusura definitiva - spiega calciomercato.com - perché viste le condizioni fisiche di Sanchez una seconda punta farebbe assolutamente al caso di Simone Inzaghi.

Alexis Sanchez con il Cile | Pool/Getty Images
Alexis Sanchez con il Cile | Pool/Getty Images

Ma proprio il cileno, che percepisce ben 7 milioni di euro, rappresenta un "problema", vista l'acclarata intenzione dell'Inter di abbassare drasticamente il monte ingaggi. Detto questo, Inzaghi terrebbe volentieri Sanchez, ma se davvero dovesse arrivare a Milano Dzeko, con la cessione di Andrea Pinamonti si aprirebbe lo spazio per il ritorno in nerazzurro di Keita. Un incastro molto difficile, ma non completamente irrealizzabile in quel folle puzzle che è il mercato.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli