Kessié rilancia il Milan, Lazio sconfitta e furiosa

Sportal.it
Lo scontro diretto per la Champions è deciso da un rigore nel finale: i biancocelesti protestano, espulso Inzaghi.

Kessié rilancia il Milan, Lazio sconfitta e furiosa

Lo scontro diretto per la Champions è deciso da un rigore nel finale: i biancocelesti protestano, espulso Inzaghi.

Ci vuole un rigore trasformato da Frank Kessié al 79' per spezzare l’equilibrio nello scontro diretto per la zona Champions tra Milan e Lazio.

Nell’antipasto del ritorno della semifinale di Coppa Italia in programma a San Siro il 26 aprile la squadra di Gattuso supera per 1-0 quella di Inzaghi staccandola in classifica di sei punti: 55 contro 49, ma i biancocelesti dovranno recuperare in settimana la gara contro l’Udinese.

Partita equilibrata e con tante occasioni, in particolare nel primo tempo, sprecate però dai laziali Correa e Immobile. Il Milan è cresciuto alla distanza, impegnando però solo a tratti Strakosha con Piatek, spesso isolato, ma molto combattivo.

Finale veemente: all’85’ rigore concesso da Rocchi e poi tolto dal Var per un presunto fallo di mano di Acerbi, ma meno di due minuti dopo Durmisi,, appena entrato, abbatte Calhanoglu. Rigore trasformato da Kessié, poi proteste della Lazio per un contatto Rodriguez-Milinkovic. Inzaghi espulso e rissa finale tra Luiz Felipe e alcuni giocatori del Milan.

 

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...