De Ketelaere: 'Il Milan un grande passo, sono felice della scelta'. E sul suo momento fa autocritica

Una prima parte di stagione più complicata del previsto e un adattamento ad una nuova realtà tutto da perfezionare. Charles de Ketelaere, l'acquisto più importante ed oneroso dell'estate del Milan, ha parlato ai canali ufficiali della Federcalcio belga per commentare la sua recente convocazione al Mondiale in Qatar: "È bello raggiungere la nazionale ad una così giovane età. Voglio imparare dai grandi giocatori che abbiamo e vedere come fanno le cose, è importante misurarsi con questi grandi giocatori per fare meglio. Giocare la Coppa del Mondo è molto più di un sogno da bambino, cerchi di dare sempre il massimo con il club perché speri di arrivare in nazionale. Cercherò di dare una mano e spero di raccogliere dei minuti e dare il mio contributo per la squadra che è la cosa più importante".

Il talento belga non si è sottratto alle domande sul suo approdo al Milan e le difficoltà incontrate finora: "È un grande passo per me, ma sono molto contento della mia scelta. Ci sono ancora molte cose da sistemare. Per quel che riguarda il campo ho ancora tante tappe da superare e cose da migliorare". Parole in linea con quelle espresse nei giorni scorsi anche dal suo procuratore Thomas de Mul e da tutto l'ambiente rossonero, convinti che per De Ketelaere il meglio debba ancora arrivare.