Kluivert jr. a Goal: “Cristiano Ronaldo il mio idolo, ma sogno il Barcellona”

Uno ha un cognome pesante, da figlio d'arte, come Ianis Hagi. L'altro, invece, è già uno dei difensori più promettenti del panorama internazionale. In comune, tra Justin Kluivert e Matthijs de Ligt, non c'è solo il club di appartenenza, l'Ajax, ma anche la presenza nella Goal NxGn 2017, la classifica riservata ai 50 migliori talenti Under 19 del mondo.

Figlio di Patrick, che in Italia ballò solo per una (deludente) stagione con la maglia del Milan, Kluivert jr. ha già iniziato a far parlare di sé: a gennaio ha esordito nella prima squadra dell'Ajax, mentre domenica ha segnato il suo primo goal da professionista sul campo dell'Excelsior, a soli 17 anni, 10 mesi e 23 giorni. Il primo passo per provare a emulare le gesta del suo idolo: Cristiano Ronaldo.

"Guardo sempre a lui - dice l'attaccante, intervistato da Goal - Per le sue qualità, questo è ovvio, ma anche per il suo stile di vita e per il suo impegno costante negli allenamenti. Cristiano è un esempio per me".

La squadra dei sogni, invece? Quella dove il padre ha speso il periodo di tempo più lungo della propria carriera: "Il Barcellona. Entro sette anni mi piacerebbe giocarci. Ma prima vorrei andare in Inghilterra: la Premier League mi piace molto".

Kluivert PS

Nessun legame invece col Paris Saint-Germain, nel quale papà Patrick lavora come direttore sportivo: "No, no, non ne abbiamo parlato. Certo, con mio padre qualche volta scherziamo su un mio possibile trasferimento a Parigi, ma non andiamo mai oltre".

Diversamente da Kluivert, il nazionale oranje de Ligt (è stato convocato per l'amichevole di martedì prossimo contro l'Italia) ha già ricevuto parecchie offerte concrete: "E già al momento in cui firmai il mio primo contratto da professionista con l'Ajax...", rivela a Goal.

E se il Manchester City bussasse alla sua porta? De Ligt sorprende: "Lì un giovane non può avere molte chance: un club così ricco, se ha bisogno di un nuovo giocatore, spende 20 o 30 milioni e se lo compra".

De Ligt PS

"Il mio sogno - riprende invece Kluivert - è quello di diventare un uomo all'Ajax, e solo dopo andare in un grande club. Spero di non avere infortuni e, prima di tutto, essere felice con la mia famiglia".

E famiglia, in questo caso, significa soprattutto Patrick Kluivert, il personaggio a cui più di tutti, nonostante l'idolatria per Cristiano Ronaldo, si ispira Justin. Mentre de Ligt non è un figlio d'arte, ma ha le idee ben chiare lo stesso. Per entrambi, la presenza nella Goal NxGn 2017 certifica un aspetto: un futuro luminoso li attende.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità