Kobe Bryant, l’elicottero non aveva l’autorizzazione a viaggiare con la nebbia

notizie.it
kobe bryant elicottero
kobe bryant elicottero

Sulla morte di Kobe Bryant ci sono ancora troppi interrogativi senza risposta: tra questi emergono, però, nuove scoperte sull’elicottero che si è schiantato. L’incidente è avvenuto nella giornata di domenica 26 gennaio e ha scosso l’intero pianeta. La stella dell’NBA ha perso la vita insieme alla figlia Gianna Maria e ad altre 7 persone. Il mezzo però, non aveva una certificazione strumentale per effettuare il volo in condizioni meteo non ottimali. Dunque molti si chiedono: come ha avuto l’autorizzazione di fronte alle limitazioni imposte dalla Federal Aviation Administration?

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Kobe Bryant, nuove scoperte sull’elicottero

Stando alle dichiarazioni dell’Island Express Helicopters, l’elicottero sul quale viaggiavano Kobe Bryant, la figlia Gianna Maria e altre 7 persone non aveva l’autorizzazione per volare con la nebbia. Infatti, nonostante il pilota disponesse delle abilitazioni per un certo tipo di volo, il mezzo non era abilitato al volo “strumentale”, ma soltanto a quello visivo. In altre parole, il decollo poteva avvenire soltanto nel rispetto di alcune condizioni, tra le quali almeno 3 miglia di visibilità e un tetto di nuvola non inferiore ai 1000 piedi dal suolo. Se queste premesse fossero corrette, potrebbero emergere nuove scoperte sull’incidente e nuovi interrogativi di fronte alle indagini. Come ha fatto l’elicottero a ottenere l’autorizzazione al decollo senza i requisiti necessari?

Le indagini

Sono ancora troppi i dubbi che si celano dietro all’incidente di Kobe Bryant: nonostante la diffusione dell’audio prima dello schianto, molte cose non sono ancora chiare. “Sta volando ancora troppo basso”, avrebbe detto l’addetto al traffico aereo al pilota. I corpi delle vittime sono stati identificati; mentre la moglie di Kobe ha rivelato il patto che avevano fatto i due: non avrebbero mai volato insieme su un elicottero.

Potrebbe interessarti anche...