Kvara dà spettacolo, Politano sgasa ma Rrahmani soffre senza Koulibaly: promossi e rimandati di Napoli-Perugia

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Dopo il primo successo contro l'Anaune Val di Non, il Napoli di Luciano Spalletti torna in campo per la seconda amichevole precampionato. Questa volta contro un avversario di livello superiore, ovvero il Perugia di mister Castori. Rispetto alla gara precedente, il tecnico azzurro cambia tre giocatori: Juan Jesus per Zanoli, Fabián Ruiz per Zielinski e Osimhen per Petagna. Partenza subito sprint per il Napoli che la sblocca grazie a Kvaratskhelia e raddoppia con Anguissa sugli sviluppi di uncalcio d'angolo. Nella ripresa accorcia le distanze il Perugia con Melchiorri, prima dei gol da parte di Politano e Petagna (rigore). Questi i promossi e i rimandati del match.

PROMOSSI

Kvaratskhelia: accende sempre la scintilla, infiamma i tifosi presenti a Dimaro con giocate e strappi veramente interessanti. È lui a sbloccare la partita trovando una bella combinazione con Osimhen: uno due in velocità contro la difesa del Perugia schierata ed esterno destro a volo nell'angolino lontano. I presupposti sono i migliori.

Anguissa: il solito mix di forza e qualità. A centrocampo fa la differenza e si inserisce trovando anche il gol su calcio d'angolo. Il secondo

Lobotka: con lui in campo regna sempre l'ordine, la manovra del Napoli è fluida. Riparte da dove ha terminato l'anno scorso, diventando uno dei punti chiave del gioco di Spalletti.

Politano: Nonostante un buon primo tempo da parte di Lozano, Politano riesce a fare di più e va subito in gol con una serpentina importante. Terzo gol in questo precampionato, dopo la doppietta contro l'Anaune Val di Non. Le voci di mercato, le polemiche delle ultime settimane non lo distraggono minimamente. È con la testa giusta, come aveva preannunciato il suo agente.

RIMANDATI

Contini: ad oggi è il secondo portiere del Napoli. Sul gol del Perugia non può farci troppo perché la palla sbuca all'improvviso. Mostra, però, qualche incertezza e combina un pasticcio in uscita, però gli avversari non sfruttano l'occasione.

Rrahmani: ha difficoltà quando l'uomo gli scappa alle spalle e rischia più di una volta nel primo tempo. Come Fabián, deve crescere sotto il punto di vista atletico. Anche se la mancanza di Koulibaly da qui in avanti si farà sentire, eccome.

Zanoli: partenza sfortunata, chiude male dopo pochi minuti dall'inizio del secondo tempo regalando il pallone a Melchiorri per l'1-2. Con il passare dei minuti cresce riuscendo a trovare anche una buona incursione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli