L'agente di Lewandowski accusa il Borussia: "Falli su di lui intenzionali"

Maik Barthel, agente di Lewandowski, accusa il Borussia: "Sembrava che volessero fermarlo in tutti i modi". Il polacco ha un problema alla spalla.

Robert Lewandowski potrebbe saltare la sfida contro il Real Madrid in Champions League, anche se stamattina il giocatore è tornato ad allenarsi e Carlo Ancelotti è fiducioso. Mercoledì sera il Bayern Monaco affronterà infatti la squadra di Zidane e dovrà valutare solo domani il completo impiego dell'attaccante polacco, uscito malconcio e con un problema alla spalla dalla partita contro il Borussia Dortmund

E proprio la squadra giallonera è finita nel mirino di uno dei preocuratori di Lewandowski, Maik Barthel. Ecco il pensiero di quest'ultimo, ai microfoni della 'Bild': "Ho avuto la sensazione che il Borussia Dortmund volesse fermare il nostro calciatore in tutti i modi possibili, anche con falli intenzionali".

Secondo l'agente sarebbe avvenuta quindi una sorta di "regolamento di conti" tra i giocatori, visto che Lewandowski lasciò proprio il Borussia per il Bayern Monaco qualche anno fa.

Intanto il Borussia ha già risposto, con le parole del direttore sportivo Michael Zorc: "Questa dichiarazioni non hanno completamente senso. Sul rigore ovviamente il fallo di Burki c'era ma noi abbiamo cercato di fermare Lewandowski sempre in modo regolare".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità