L'ex Catania Alvarez si racconta: "Grazie al calcio mi sono salvato"

Il calcio ha aiutato Pablo Alvarez a superare la perdita della moglie: "Da quando è successo quello che è successo a me basta continuare a giocare".

Più di 100 presenze con la maglia del Catania, Pablo Alvarez ha vissuto i momenti migliori della sua carriera in Serie A con la maglia rossazzurra.

Tornato in Argentina si è preso un ruolo da protagonista al Rosario Central, mentre fuori dal campo sua moglie lottava tra la vita e la morte.

Purtroppo alla fine è stata la malattia a vincere, ma Alvarez non si è mai arreso e continua a sorridere grazie al calcio: "Da quando è successo quello che è successo - ha raccontato a 'La Nacion' -  a me basta continuare a giocare.

Mi sento privilegiato perché faccio quello che amo. Sono molto grato al calcio che è la mia vita, è tutto per me".

Il pallone lo ha sempre aiutato, tirato fuori dai guai: "Ho realizzato tutto quello che ho fatto attraverso il calcio. La palla mi ha portato lontano da molti vizi, mi ha portato a fare molti sacrifici e questo mi rende orgoglioso.

Per affrontare certe situazioni devi essere forte, ti lasciano lividi e cicatrici - ha concluso - preferisco morire in piedi che vivere in ginocchio. So quello che voglio, il calcio mi rende felice".

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità