L'ex Juan Jesus punzecchia l'Inter: "Ho visto passare 50 giocatori..."

Dopo una vittoria a testa nella prima giornata di Serie A, Inter e Roma si trovano già di fronte. Luciano Spalletti torna da avversario all'Olimpico.

"Quando ero all'Inter, ho visto passare 50 giocatori...". A parlare, ai microfoni di 'Sky', è Juan Jesus. Il difensore della Roma è sbarcato la scorsa estate nella Capitale in prestito oneroso con obbligo di riscatto (legato ai risultati): i nerazzurri, che lo portarono in Italia nel 2012, non gli sono rimasti nel cuore.

"Cambiavano sempre, è dura fare una squadra senza continuità", rimarca il brasiliano che utilizza la Juventus come punto di riferimento positivo. "Vince perchè ha un nucleo storico e cambia poco ogni anno. Penso a gente come Bonucci, Barzagli, Buffon, Chiellini, Marchisio... è sempre lo stesso gruppo".

Secondo Juan Jesus, dunque, la Juventus riesce a dominare in Italia grazie alla continuità tecnica. E alla grinta, ovviamente: "I bianconeri hanno una mentalità fortissima, sono come delle macchine e lo hanno dimostrato ieri contro il Barcellona. Al 'Camp Nou' sarà dura ma la Juve non è il PSG".

Juan Jesus è contento, ad ogni modo, di aver scelto la Roma: "Qui c'è un bel blocco di giocatori formato da De Rossi, Totti, Florenzi, Nainggolan e Strootman". Uno zoccolo duro con cui i giallorossi proveranno la scalata al primo posto, distante al momento sei lunghezze a sette giornate dalla fine.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità