L’ex centrocampista Silvio Francesconi è deceduto a causa del Covid

·2 minuto per la lettura
Morto
Morto

L’ex calciatore dell’Udinese, Silvio Francesconi, è deceduto all’età di 68 anni a causa di alcune complicanze emerse dopo aver scoperto di aver contratto il coronavirus.

Morto Silvio Francesconi, ex calciatore dell’Udinese

Nella giornata di mercoledì 2 giugno, è stata comunicata l’improvvisa e tragica scomparsa dell’ex calciatore Silvio Francesconi: l’uomo era risultato positivo al SARS-CoV-2 nel corso del mese di aprile e, da allora, si trovava ricoverato presso l’ospedale di Massa.

Sulla base delle informazioni sinora diffuse, pare che la morte del 68enne sia stata provocata dal sopraggiungere di graviconseguenze scaturite dal Covid.

Nel pomeriggio di giovedì 3 giugno, alle ore 15:30, verranno celebrati i funerali di Silvio Francesconi presso la chiesa di Montignoso, comune di circa 10.000 anime situato in provincia di Massa-Carrara, in Toscana.

La notizia è stata commentata dall’Udinese che ha espresso le proprie condoglianze alla famiglia del suo ex calciatore, unendosi alla sofferenza provata per la drammatica perdita.

Morto Silvio Francesconi, la carriera nell’Udinese

Il prematuro decesso di Silvio Francesconi ha sconvolto l’Udinese e il mondo del calcio che l’ex calciatore non aveva mai del tutto abbandonano, nonostante avesse concluso da tempo la sua carriera da professionista.

In Friuli, Silvio Francesconi si trasferì in occasione del mercato autunnale del 1979, in prestito dalla Ternana. Il suo arrivo venne caldeggiato e pubblicizzato dal tecnico Corrado Orrico che aveva già allenato il calciatore per due stagioni in serie C mentre si trovava nella Carrarese.

Nella stagione 1979-1980, quindi, Silvio Francesconi si trasformò nel regista dell’Udinese che rappresentò l’unica squadra con cui lo sportivo riuscì a competere in serie A contando, in totale, tre presenze nelle partite contro il Bologna, il Pescara e il Catanzaro.

Morto Silvio Francesconi, il ritorno alla Ternana e l’esperienza di allenatore

Una volta portata a termine la sua esperienza con l’Udinese, l’uomo fece ritorno alla Ternana, prendendo parte al campionato di serie C1 della stagione 1980-1981, durante il quale segnò 5 gol in 32 match disputati.

Dopo aver abbandonato la carriera da professionista, poi, Silvio Francesconi ha deciso di vestire i panni dell’allenatore, dedicando il proprio tempo a formare i giocatori che militavano in diverse società della Toscana.