L’idolo famoso per le sue punizioni di sinistro è in un ospedale di Rio

·2 minuto per la lettura
L’ex terzino del Genoa Branco in terapia intensiva per il covid
L’ex terzino del Genoa Branco in terapia intensiva per il covid

L’ex terzino del Genoa Claudio Branco ricoverato in terapia intensiva a Rio De Janeiro a causa del covid. Le sue condizioni sono definite preoccupanti ed anche i tifosi italiani trepidano per il loro idolo che tra il 1990 e il 1993 li fece sognare con le sue micidiali punizioni di sinistro. Secondo fonti ufficiali l’ex terzino genoano e titolare della “Selecao” è stato ricoverato in ospedale martedì scorso. Attualmente si trova nell’ospedale Copa Star nella zona di Rio de Janeiro con forti difficoltà respiratorie provocate dal Covid. In tutto il mondo proseguono le segnalazioni di positività di calciatori, anche se con esiti meno gravi di quelli che hanno colpito l’ex campione carioca.

Branco in terapia intensiva: il bollettino

E il bollettino pubblicato dalla direzione del nosocomio non è roseo. “La situazione dei polmoni ha reso necessario l’utilizzo di un’apparecchiatura meccanica per aiutare il paziente nella respirazione. Branco si trova in terapia intensiva, è continuamente monitorato e la situazione si può definire stabile nelle ultime 24 ore”. Claudio Branco è il coordinatore tecnico di alcune leve giovanili del Brasile, dall’Under 16 alla Under 20. Ha anche un ruolo apicale nel team che parteciperà ai prossimi Giochi Olimpici in Giappone. I media locali sostengono che nei giorni precedenti al ricovero Branco si trovava a Recife e stava lavorando “al centro sportivo del Retro Futebol Clube”.

Gli altri positivi carioca

Il calcio brasiliano, così come il paese intero, sta pagando un duro pegno al covid. Oltre Branco sono risultati positivi anche l’allenatore del Brasile Under 18 Dudu Patetuci e il suo vice Igor Cotrim. Poi il fisioterapista Sandro Graham e l’addetto stampa Bruno Pacheco. La fan page ufficiale di Claudio Branco su Facebook in queste ore trabocca di messaggi di incoraggiamento, specie da parte dei meravigliosi tifosi genoani.