L’ultimo samurai è tornato: Ibrahimovic punta il Liverpool e la Champions League

·2 minuto per la lettura

L’ultima apparizione era stata il 9 maggio a Torino contro la Juve, l’ultimo gol 175 giorni fa: 21 marzo contro la Fiorentina. Un’attesa lunga quella dei tifosi del Milan che al minuto 60 della partita contro la Lazio si sono alzati tutti in piedi per salutare il ritorno in campo del loro capo popolo Zlatan Ibrahimovic. Nemmeno il tempo di rimettersi seduti che l’attaccante svedese si è fatto trovare al posto giusto su un pallone perfetto di Rebic. Sette minuti dopo l’ingresso in campo il gol che ha chiuso la partita. Robe dell’altro mondo, robe da Zlatan Ibrahimovic.

ANFIELD COME OBIETTIVO- "Zlatan è quattro mesi che non giocava, son contento che sia entrato molto bene, che stia bene, che abbia minutaggio utile per le prossime gare. A vederlo non invecchia mai: al di là dell'evidente talento è la passione, il fuoco dentro che fa la differenza. E quando sei così non senti gli anni che passano". Stefano Pioli, uomo e tecnico misurato, fatica a trattenere l’entusiasmo per aver ritrovato il suo campione nel post-partita a DAZN. Poi un simpatico siparietto con l’ex allievo Parolo che sottolinea quanto sia importante avere una squadra matura che può contare sull’ingresso in campo di Zlatan a mezz’ora dalla fine: “Bisogna vedere se è d’accordo” risponde con un sorriso. Dietro questa battuta si nasconde tutta la voglia dello svedese di Champions League. Nel mirino c’è il Liverpool, Anfield, il duello a distanza con Salah. Zlatan è pronto, ora resta da capire se giocherà in coppia con Giroud o con il solito assetto a tre dietro di lui. Cambio di look dal codino alla treccia di samurai ma la stessa fame di vittoria che lo ha accompagnato nella sua lunga carriera. Ibrahimovic compierà 40 anni il prossimo 3 ottobre ma spera di farsi un bel regalo in anticipo già mercoledì prossimo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli