La 1000 Miglia 2022 torna a Parma

(Adnkronos) - Con le auto storiche arrivate a Parma va delineandosi la classifica della terza tappa. Dopo il blocco di Prove al Passo della Cisa è cresciuto il vantaggio di Andrea Vesco e Fabio Salvinelli sugli inseguitori. L’equipaggio numero 46 resta al comando della classifica provvisoria, con 1366 punti di margine su Andrea Luigi Belometti e Gianluca Bergomi. Nulla però è già scritto. Per essere incoronati a Brescia ai vincitori delle ultime due 1000 Miglia servirà ancora un grande sforzo nella tappa di domani. Procede anche la marcia delle Dame. Silvia Marini e Irene Dei Tos, su Bugatti T40 numero 48 del 1929, sono sempre al comando della classifica al femminile di questa 1000 Miglia.

Grandi emozioni anche nell’abitacolo della Pink Car di Fondazione Ieo-Monzino, l’auto a sostegno della raccolta fondi organizzata da 1000 Miglia Charity a favore del Womens’S Cancer Centre. “Sono felicissima di aver partecipato a questa competizione – racconta Paola Barale, una delle cinque Pink Driver a supporto della causa della Fondazione –. Aver aiutato Ieo-Monzino a sostenere la Ricerca nella lotta contro i tumori femminili è stato per me un onore. Quanto alla gara… sapevo che sarebbe stato divertente ma non basta a descrivere quello che ho provato. È stata un’emozione unica, mi è sembrato di vivere una fiaba”.

L’arrivo a Parma conclude una delle tappe più affascinanti ma anche una delle più impegnative di tutta la corsa. Alle 20,45 la prima auto è arrivata in Piazza Garibaldi per il Controllo Orario che decreterà la fine sportiva della terza giornata di gara. Le auto proseguiranno poi per la passerella in Piazza Duomo e a seguire la cena a Palazzo Ducale per degustare le specialità del territorio, rinomate in tutto il mondo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli