La calciatrice colpita da un aneurisma

·2 minuto per la lettura
alina seeber morta
alina seeber morta

Grave lutto nel mondo del calcio femminile che piange la prematura scomparsa di Alina Seeber: l’atleta di 22 anni è morta in seguito a un grave aneurisma che non le ha lasciato scampo. La giovane, altoatesina di Riva di Tures, oltre a essere una promettente calciatrice era anche maestra di scii. La Seeber giocava nel Ssv Falzes/Naz, squadra che milita nel campionato di Eccellenza femminile: Alina è morta venerdì 17 luglio ma la notizia è diventata di dominio pubblico solo nella giornata di domenica.

Morta Alina Seeber: aveva 22 anni

Alina Seeber, secondo quanto ricostruito dalle cronache locali, è morta a causa di un improvviso aneurisma cerebrale che non le ha lasciato scampo. In passato, aveva fatto parte di alcune nazionali giovanili; la sua grande passione, però, era lo scii alpino: lavorava, come istruttrice, presso la scuola di sci di Monte Spicco.

A dare notizia della prematura morte di Alina Seeber è stata la società per cui militava la calciatrice altoatesina: “Sbalorditi e pieni di dolore dobbiamo dire addio alla nostra stimata compagna di squadra e amica Alina, che è stata strappata a noi troppo presto”. Il comunicato del Falzes/Naz prosegue: “Cara Alina, siamo tutti infinitamente tristi per il fatto che tu non sia riuscita a vincere l’ultima partita. L’ultima e più importante partita. Ci mancherai, perché non eravamo solo una squadra, ma amici. Le tue risate, il tuo senso dell’umorismo e la tua spensieratezza rimarranno ora nei nostri ricordi”.

Un commento sulla morte della calciatrice Alina Seeber è arrivato anche dal presidente della LND, Cosimo Sibilia: “Abbiamo appreso la triste notizia dai vertici del Comitato Provinciale Autonomo di Bolzano. A nome mio e di tutta la Lega Nazionale Dilettanti, desidero esprimere le più sincere condoglianze alla famiglia della ragazza e alla sua comunità sportiva”.