La carica di Acerbi: "In Bosnia per vincere, Derby con Dzeko" -2-

Adx/Int2

Roma, 13 nov. (askanews) - Felice per lo stato di grazia di Immobile ("è un amico, un grande attaccante, ora bisogna preservarlo. Andasse avanti così sarebbe da Pallone d'Oro!"), Acerbi fa i complimenti agli ultimi arrivati: "Sono giovani e forti. Castrovilli è sotto gli occhi di tutti, immaginavamo che potesse arrivare la sua occasione. Cistana l'ho conosciuto due/tre anni fa, lo feci allenare con il mio preparatore Simone Loria a Forte dei Marmi. In due anni l'ho trovato in Serie A al Brescia. Ha grande voglia, umiltà, perché ha avuto dei problemi andando in prestito e facendosi male. È una convocazione più che meritata, sono proprio contento per lui. Deve andare avanti così, ha fatto poche partite in A e deve crescere".

Nel novembre del 2017 l'Italia vedeva sfuggire il Mondiale russo dopo lo 0-0 nel ritorno del play off con la Svezia. Due anni dopo la Nazionale ha ritrovato vittorie e bel gioco, ma soprattutto il feeling con i suoi tifosi: "La gara con la Svezia - ricorda Acerbi - l'ho vista a casa di un amico. A fine partita ero incredulo, speravi sempre che facesse gol qualcuno, invece non è successo e ci sono rimasto veramente male. È una cosa passata, siamo agli Europei e bisogna guardare avanti. Bisogna prendere spunto dagli errori, ma andare avanti".

Con Sirigu ha scherzato sul gran gol realizzato con il Torino con un tiro dalla lunga distanza ("non mi saluta da tre giorni. Ero molto libero nella zona di metà campo, ho tirato ed è andata bene"), ma il primo pensiero resta quello di schermare il proprio portiere: "Abbiamo un'ottima difesa. Siamo in undici, si difende tutti e si attacca tutti insieme. Dietro costruiamo a tre, mi piace il ruolo, lo faccio ogni tanto nella Lazio".

Il pensiero va a poi ai piccoli pazienti dell'Ospedale Bambino Gesù, alla visita di ottobre che dovrebbe ripetersi nei prossimi giorni: "Io ci sono, saremo in tre oltre al mister. Pensi a quei bambini e ti dici 'cavolo, un po' di tempo potrei dedicarlo a loro'".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...