La Chapecoense rivela: "Barcellona e Roma le uniche ad offrirci aiuto"

Il presidente della Chapecoense, Plínio David De Nes, rivela: "Barcellona e Roma sono le uniche società che ci hanno offerto un aiuto".

Sono passati quasi 4 mesi dall'immane disastro aereo che si è portato via praticamente la squadra intera della Chapecoense, compagine brasiliana risorta dalle sue macerie ed attualmente impegnata in Copa Libertadores, competizione a cui partecipa dopo l'assegnazione della Copa Sudamericana.

Intervistato ai microfoni di 'Fox Sports MX', il presidente della Chapecoense Plínio David De Nes ha rivelato un retroscena sugli aiuti ricevuti dopo il tragico incidente: "Solamente Barcellona e Roma si sono offerte di darci aiuto: i blaugrana si sono messi a disposizione invitanci al Trofeo Gamper del prossimo agosto, il cui incasso sarà diviso a metà con il nostro club".

"Anche la Roma - prosegue il presidente - ci ha proposto un match amichevole: il problema è che il nostro calendario è fitto di impegni ed è difficile trovare un buco per poter organizzare al meglio un incontro".

In Copa Libertadores la Chapecoense ha conosciuto la sua prima sconfitta dopo la vittoria sul campo dei venezuelani del Zulia: i 'Verdi' sono stati sconfitti in casa dagli argentini del Lanus che si sono imposti col punteggio di 3-1.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità