La confessione di Bonucci: "Quando Zapata non è stato convocato, ho esultato"

Leonardo Bonucci ha parlato a un evento all'Allianz Stadium: "Con Sarri cambiamento totale. Il Milan? Troppo: alla Juventus posso dare il massimo".
Leonardo Bonucci ha parlato a un evento all'Allianz Stadium: "Con Sarri cambiamento totale. Il Milan? Troppo: alla Juventus posso dare il massimo".

Anche i migliori hanno i propri incubi in campo. È il caso di Leonardo Bonucci, che ha affrontato Messi, Ronaldo, Neymar, Suarez e tanti altri. Il suo incubo però gioca in Serie A e non è una star mondiale: Duvan Zapata.


Ad ammetterlo è lo stesso centrale viterbese, che in passato ha spesso ricordato tutte le difficoltà che gli ha provocato l'attuale giocatore dell'Atalanta. Per quest'anno però il difensore della Juventus ha potuto tirare un sospiro di sollievo. Anzi, esultare.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Le strade dei bianconeri e dei nerazzurri si sono infatti incrociate settimana scorsa al Gewiss Stadium, ma Zapata è rimasto fuori per infortunio. Una notizia che non è dispiaciuta a Bonucci, come ha confessato a margine della presentazione del suo libro 'Il mio amico Leo'.

"Ho sempre detto che la mia bestia nera è Duvan Zapata. Infatti la scorsa settimana che era fuori dai convocati ho esultato tra me e me".

Il prossimo appuntamento tra i due sarà nel girone di ritorno, a metà aprile: chi esulterà però stavolta sarà da vedere in campo...

Potrebbe interessarti anche...